/ Motori

Motori | 24 luglio 2019, 18:00

Vincenzo Torchio dal Tramonto all’Alba per consolidare la leadership

Quinto appuntamento stagionale per l’equipaggio portacolori della scuderia astigiana Eurospeed nella gara albese che scatterà sabato sera. Come sempre l’obiettivo è di mantenere l’imbattibilità stagionale in Classe A6 e consolidare la propria leadership nella Coppa Rally Zona 1 e nella Michelin Rally Zone Cup

Vincenzo Torchio dal Tramonto all’Alba per consolidare la leadership

Quinta gara del 2019 per l’accoppiata astigiana Vincenzo Torchio-Mauro Carlevero che al Rally Alba 2019 di sabato 27 e domenica 28 luglio affronterà le prove della Langa per mantenere l’imbattibilità in Classe A6 e cercare di ottenere un buon risultato in classifica generale.

Quando non è ancora uscito l’elenco iscritti è difficile fare delle valutazioni su quali saranno gli obiettivi di classifica. Certo è che essendo la gara valida per il Campionato Italiano Rally WRC avremo la presenza di moltissimi piloti velocissimi al volante di vetture super performanti di ultima generazione - commenta Vincenzo Torchio alla vigilia della gara cuneese - Come sempre noi affronteremo la gara senza proclami, con la voglia di fare bene tenendo in giusta considerazione gli avversari sia in Classe A6 che è il nostro obiettivo principale, sia tenendo d’occhio la classifica assoluta, nella quale mi piace confrontarmi come termine di paragone”.

Una stagione finora esaltante per l’equipaggio portacolori della scuderia astigiana Eurospeed che ha centrato il successo di Classe A6 nelle tre gare di Coppa di Zona fin qui disputate, oltre alla ciliegina sulla torta della vittoria di categoria a inizio anno nel Sanremo Leggenda.

Finora l’annata è andata liscia come l’olio, grazie anche al perfetto funzionamento della nostra Citroën Saxo VTS curata da Gianuzzi Motors, che non ha mai dato il minimo colpo di tosse. In tutte le gare finora disputate ci siamo divertiti moltissimo perché abbiamo sempre trovato stimoli di sfida dal primo all’ultimo metro di gara. Nell’ultimo impegno, a Biella, abbiamo dovuto lottare soprattutto in Classe A6 recuperando il primato con un grande attacco sulle prove finali ed è stato ciò che ci ha fatto tornare dal Lana con un bellissimo ricordo della gara. Ad Alba non sappiamo ancora chi troveremo a sfidarci, ma si vocifera di una vettura in allestimento kit, più muscolosa della nostra Saxo A6, ma non ci tireremo indietro” commenta il pilota di Celle Enomondo che prosegue: “Sembra che io possa disputare il Rally Alba solo negli anni dispari. Infatti ho partecipato alla gara nel 2015, quando ho chiuso 35° assoluto e secondo di Classe A5, mentre nel 2017 ho vinto la Classe A6 in entrambi i casi affiancato da Marco Piteo” dice ancora Vincenzo Torchio mentre per il navigatore di San Damiano D’Asti, Mauro Carlevero sarà la prima volta che salirà la pedana di partenza del Rally Alba.

La gara è bella e mi piace, con le sue prove veloci che tornano ad essere adatte alla rapportatura del cambio della mia Saxo. Le prove sono piuttosto conosciute. La Igliano è solo leggermente differente in partenza rispetto a quella degli anni scorsi, mentre la Roddino è perfettamente uguale. Teoricamente nuova la Santo Stefano Belbo cucita assemblando diverse prove di rally del Moscato degli anni passati. Personalmente mi piace di più quest’ultima speciale che consente di andare veramente forte, quindi di divertirsi” afferma Vincenzo Torchio frenando però gli entusiasmi in merito ad attacchi all’arma bianca.

Sarà una gara in cui si soffrirà moltissimo per le temperature estremamente elevate che metteranno a dura prova macchine ed equipaggi. Inoltre devo anche correre con un occhio alla classifica della Coppa Rally Zona 1 e della Michelin Zone Cup. Alba, però, è l’unica gara in Zona a coefficiente doppio del CRZ ed un passo falso risulterebbe fatale per la classifica, quindi un occhio al cuore, ma anche uno alla testa per non commettere errori o far soffrire troppo la vettura”.

Nella Classifica di Coppa Rally Zona 1 Vincenzo Torchio guida con 36,5 punti davanti a Lello Power che insegue a 21,5, quindi Simone Celegato a 9,25. Nella Michelin Zona 1 Cup Vincenzo Torchio è al comando a punteggio pieno con 45 punti, inseguito da Lello Power a 24 e Fabrizio Rosano a 10.

Il Rally Alba 2019 comincia con il doppio appuntamento delle verifiche sportive e tecniche per i piloti che non effettuano lo shake down (Alba) e quelli che invece effettuano il test con le vetture da gara (Cherasco) nella mattinata di sabato 27 luglio dalle ore 8.00 alle 13.00. Lo shake down si svolgerà a Cherasco dalle 8.30 alle 16.00 differenziando i piloti prioritari e al volante delle WRC dagli altri piloti.  La gara scatterà da Piazza Michele Ferrero ad Alba sabato 27 luglio alle ore 19.06 per farvi ritorno domenica 28 alle ore 18.39 dopo aver affrontato un percorso di 371,36 km di gara di cui 105,23 cronometrati suddivisi in otto prove speciali a cominciare dalla prova spettacolo di sabato sera in Corso Asti per proseguire domenica con il doppio passaggio in mattinata sulla prova di Roddino (14,39 km) e Igliano (21,50 km) e nel pomeriggio un nuovo transito nella corta speciale nella Zona Industriale e il doppio passaggio sulla Santo Stefano-Cossano Belbo (14,75 km). Tre i riordini-parchi assistenza in Piazza Medford ad Alba. Il Rally di Alba è valido per il CIR-WRC, la Coppa Rally Zona 1, la Michelin Rally Cup e la Michelin Zone Cup 1.

J.M.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium