/ Sommario

Sommario | 26 luglio 2019, 09:00

Torino: cerimonia di Chiusura dell’Anno Accademico Sportivo 2018/2019 (Foto)

Si è svolta ieri mattina presso la "Sala Knowledge Interchange" del Rettorato dell'Università degli Studi

Torino: cerimonia di Chiusura dell’Anno Accademico Sportivo 2018/2019 (Foto)

Si è svolta ieri mattina presso la "Sala Knowledge Interchange" del Rettorato dell'Università degli Studi di Torino (via Verdi 8), la Cerimonia di Chiusura dell'Anno Accademico Sportivo 2018/2019. È stata un’occasione importante per valorizzare gli ottimi risultati ottenuti dagli atleti che hanno rappresentato il Centro Universitario Sportivo torinese ai Campionati Nazionali Universitari 2019 che si sono tenuti a L'Aquila dal 17 al 26 maggio, proprio in coincidenza con il decennale dal terremoto del 6 aprile 2009 che ha devastato il capoluogo abruzzese. Al termine della cerimonia, infatti, si è tenuta la premiazione degli atleti medagliati ai CNU e a seguire quella degli atleti piemontesi, medagliati e non, che sono stati impegnati all’Universiade di Napoli, terminate proprio il 14 luglio scorso.

Al tavolo dei relatori erano presenti Bartolomeo Biolatti, Vice Rettore per la valorizzazione del patrimonio edilizio e la programmazione dello sviluppo edilizio dell'Università degli Studi di Torino, Marco Barla, Delegato allo Sport del Magnifico Rettore del Politecnico di Torino, Marco Chessa, Presidente della Commissione Bilancio della Città di Torino, Fabrizio Ricca, neo Assessore allo Sport della Regione Piemonte e Riccardo D'Elicio, Presidente del Centro Universitario Sportivo torinese.

Il CUS Torino è cresciuto molto negli anni e anche la stagione 2018/2019 è stata ricca di cambiamenti e sviluppo. Il nuovo anno accademico sportivo porterà alcune novità focalizzate su tre temi di riferimento.

Formazione e sport: in collaborazione con gli atenei e l’ufficio scolastico provinciale si opterà per il consolidamento di iniziative a sostegno della carriera universitaria e scolastica delle atlete e degli atleti in coerenza con il modello sportivo che vede l’area della formazione dei giovani come un processo integrato tra sport e carriera scolastica prima e universitaria poi. Per l’area universitaria continuerà il sostegno alle carriere degli studenti sportivi attraverso le borse di studio Agon che, dalla scorsa stagione, sono passate da 14 a 24. Si confermerà l’iniziativa “Tutor sportivi e scolastici” che ha visto la nascita di aule studio all’interno degli impianti sportivi universitari dove gli studenti universitari aiutano a studiare gli atleti più giovani.

Il supporto agli studenti degli ultimi due anni delle scuole medie superiori è risultato un valido e diretto supporto all’orientamento agli studi universitari. In più, con il fine di favorire la frequentazione delle attività sportive a una più ampia platea di studenti, con particolare attenzione alle fasce di reddito più basse. L’anno accademico 2019/2020 darà vita a un’iniziativa che offrirà importanti sconti sul prezzo di iscrizione alle attività sportive a favore di studenti con fascia di reddito ISEE utile per avere accesso alle borse di studio EDISU Piemonte. Su un ampio paniere di attività sono previsti sconti variabili tra il 30% e l’80%.

Di fondamentale importanza sarà anche la sostenibilità dell’attività sportiva nella sua accezione economica e di sostenibilità ambientale e il primo aspetto sul quale focalizzarsi sarà quello dell'efficientamento impianti sportivi universitari. Rendere efficienti dal punto di vista energetico le strutture sportive significa minori emissioni e minori costi di gestione.

Il progetto quinquennale, giunto nel 2020 alla conclusione, ha programmato opere di riqualificazione per 3,5 milioni di euro, grazie al supporto della Compagnia di San Paolo come sostenitore principale e grazie anche alla contribuzione del Politecnico di Torino e dell’Università degli Studi di Torino e di partner privati. I 4 anni hanno visto i lavori di ristrutturazione concentrarsi sugli impianti sportivi universitari di corso Sicilia 50, via Artom 30/A di proprietà della Città di Torino, via Panetti 30, di proprietà dell’Università degli Studi di Torino, e via Milano 63, di proprietà della Città di Grugliasco.

In più, in accordo con gli uffici Green di Unito e Polito, è stata fatta una vera e propria rivoluzione concettuale con le Giornate di Waste Mob. Si tratta di iniziative dedicate agli studenti universitari per gareggiare pulendo gli spazi comuni all’interno della Città, come già accaduto quest’anno, lungo le rive del Po fino al Castello del Valentino. Stessa iniziativa verrà attuata anche presso gli impianti sportivi universitari: gli atleti e i dirigenti sportivi prenderanno parte a giornate durante le quali sarà richiesto loro di prendersi cura delle strutture sportive (raccogliere l’immondizia ed i rifiuti, lavare, pulire, fare piccoli lavori di riparazione ed abbellimento), il luogo nel quale fanno sport.

Ultimo punto, ma non sicuramente per importanza è quello riguardante l’intervento dell’attività sportiva in campo sociale.

Verrà ampliato, infatti, il numero di discipline e iniziative rivolte all’utenza diversamente abile. Verranno implementati i progetti di collaborazione con l’unità spinale del CTO che vedono lo sport attivo dalla fase di rieducazione fino al re-inserimento sociale dei neo diversamente abili nelle attività sportive amatoriali ed agonistiche.

Continuerà la collaborazione con Casa UGI per garantire l’attività sportiva a favore dei bambini in carico al reparto di oncoematologia pediatrica dell’ospedale infantile Regina Margherita di Torino. Il focus eventi rimarrà su Just the Woman I Am che nel 2019 ha registrato il record di iscrizioni alla camminata/corsa non competitiva superando la soglia di 20mila partecipanti. Nell’occasione verrà aumentato lo spazio e la durata del “Villaggio della Prevenzione”, iniziativa che già nel 2019 ha riscosso grande successo regalando alla popolazione visite specialistiche preventive che hanno spaziato da quella senologica, alla visita

W.A.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium