/ Tennis

Tennis | 07 agosto 2019, 11:38

Atp Finals, il Comune è già al lavoro per l'organizzazione: pronti tre comitati e una cabina di regia

Non si tratta ancora del Comitato ufficiale, ma si comincerà a pianificare l'evento che si terrà a Torino dal 2021. A fine mese le prime riunioni

Atp Finals, il Comune è già al lavoro per l'organizzazione: pronti tre comitati e una cabina di regia

Non si tratta ancora del Comitato organizzatore ufficiale, ma per la “squadra” dell’Amministrazione comunale incaricata di lavorare agli aspetti organizzativi delle Atp Finals di tennis e alla predisposizione dei servizi che la città dovrà assicurare durante la manifestazione sportiva, sono già stati definiti gli ambiti d’azione e affidati gli incarichi con le relative responsabilità.

A preparare Torino ad ospitare l’evento nel migliore dei modi (la prima delle cinque edizione assegnate al capoluogo piemontese è in calendario nel 2021) ci penserà un team costituito da tre comitati operativi coordinati da una cabina di regia di cui fanno parte la sindaca Chiara Appendino, la vicesindaca Sonia Schellino e gli assessori Alberto Sacco, Roberto Finardi, Maria Lapietra  e Paola Pisano, insieme al segretario generale, Mario Spoto, al vice coordinatore generale della dirigenza, Giuseppe Ferrari, al direttore delle Risorse finanziarie, Paolo Lubbia e a Ruben Abbattista, che si occuperà della parte comunicazione. 

La cabina di regia avrà inoltre compiti di raccordo con gli organismi sportivi nazionali e internazionali, di approvare il piano di intervento e verificarne i risultati,  di controllare periodicamente l’utilizzo risorse stanziate in relazione al perseguimento degli obiettivi e di individuare ogni intervento utile a garantire il buon esito dell’evento e importante per valorizzare l’immagine della città, assicurandone maggiore attrattività turistica.

Il primo dei tre comitati operativi, coordinato da Paola Virano, direttore dei settori comunali Commercio, Turismo e Lavoro, si occuperà di accoglienza (strutture recettive e trasporti) promozione della città, crowdfunding, innovazione tecnologica e di autorizzazioni e permessi nell’ambito delle attività di accoglienza. 

Il secondo, guidato da Antonino Calvano, direttore dell’area Patrimonio, curerà la parte infrastrutture, patrimonio pubblico e misure urbanistico edilizie. 

Il terzo comitato, che farà capo al comandante della Polizia municipale, Emiliano Bezzon, avrà il compito di programmare e gestire i servizi relativi a sicurezza e protezione civile.

Il monitoraggio degli obiettivi di sostenibilità ambientale contenuti nel dossier di candidatura sarà affidato alla divisione comunale Ambiente, Verde e Protezione civile, che parteciperà ai lavori della cabina di regia per la messa a punto di un modello di valutazione degli impatti ambientali generati dall’evento.

A fine mese è prevista la prima riunione della cabina di regia.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium