/ Toro

Toro | 15 agosto 2019, 10:03

Toro, obiettivo evitare infortuni e cartellini nella trasferta di Minsk

Dopo il rotondo 5-0 d’andata sullo Shakhtyor, granata proiettati verso il playoff di Europa League contro i fortissimi inglesi del Wolverhampton. Mazzarri non rischia l’acciaccato Izzo e ritrova tra i convocati Ola Aina

Toro, obiettivo evitare infortuni e cartellini nella trasferta di Minsk

Dopo il rotondo 5-0 dell’andata per il Toro è poco più di una gita ferragostana, anche se si tratta di un impegno internazionale. La gara di stasera a Minsk, contro lo Shakhtyor Soligorsk travolto una settimana fa all’Olimpico, sarà soprattutto un test in vista del playoff di Europa League.

Giovedì 22, infatti, è atteso sotto la Mole il Wolverhampton, per la gara di andata di una doppia sfida che regalerà alla vincente la qualificazione alla fase a gironi, il che significa un tesoretto vicino ai 10 milioni di euro, tra incassi, premi, sponsor e diritti tv. Nella lista dei 21 convocati per la gara delle ore 19 di oggi Mazzarri ha inserito sia Armando Izzo che Ola Aina, ma il difensore sarà risparmiato, visti gli acciacchi che lo avevano costretto ad uscire già nel’intervallo della prima partita (al suo posto giocherà Bonifazi), mentre il nigeriano potrebbe magari disputare un ultimo scampolo di gara, anche se il vero obiettivo è metterlo in condizione in vista del confronto con i “lupi” inglesi.

Probabile un moderato turnover, anche se la cosa importante sarà soprattutto evitare infortuni e cartellini gialli che potrebbero diventare pesanti, in vista delle due partite contro il Wolverhampton. Perché se i primi due impegni internazionali del Toro sono stati contro avversari piuttosto modesti (il Debrecen prima dello Shakhtyor), per eliminare la settima classificata dell’ultima edizione della Premier League la formazione di Mazzarri dovrà sfoderare una doppia prestazione importante, al cospetto di una rivale che domenica ha già iniziato il campionato.

Ma il presente si chiama Minsk. “Mi mancava tutto: città, squadra e ambiente. Sono felice di essere di nuovo qui e di essere stato riscattato dal Torino”, ha detto prima della partenza per la Bielorussia Ola Aina, che si è tagliato alcuni giorni di ferie per raggiungere i compagni, dopo l’impegno in coppa d’Africa. “I complimenti di Mazzarri? Il mister è una grande persona, sono felice di poter lavorare ancora con lui”, ha aggiunto il nigeriano.

“Prime sensazioni? Ho visto tutte le partite del Toro, anche le prime amichevoli di Bormio. La squadra ha fatto bene, sembriamo forti”, ha concluso Aina. La sua velocità potrà essere una importante arma in più in questa fase iniziale, ma già importantissima, della stagione granata.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium