/ Atletica

Atletica | 21 agosto 2019, 09:00

Gran Paradiso Raidlight Trail ancora più sicuro

Concorrenti della gara lunga equipaggiati con Gps

Gran Paradiso Raidlight Trail ancora più sicuro

Il Gran Paradiso Raidlight trail strizza l’occhio alla sicurezza. Gli organizzatori della prova biennale, che torna sabato 24 agosto, hanno deciso di investire risorse per dare ancora più tranquillità agli iscritti. I partecipanti alla 45 chilometri avranno in dotazione un GPS che consentirà di verificare in tempo (quasi) reale la posizione lungo il percorso.

Servirà all’organizzazione per ragioni di sicurezza, servirà agli appassionati che attraverso il link (https://trailive.wedosport.net/index.asp?evt=50260) potranno seguire l’andamento della corsa e fare il tifo a distanza.

Avranno apparecchiatura GPS solo i trailer che parteciperanno alla 45 chilometri - individuale o a coppie - che scatterà alle 7 dal campo sportivo di Dégioz-Valsavarenche. In riferimento a questa prova, l’organizzazione ha anche deciso di porre un limite ai pettorali che saranno solo 120 per chi correrà in modo individuale e 10 per le coppie. Dunque sulla 45 chilometri non saranno ammessi più di 140 trailer.

Nessun vincolo per la 25 chilometri che partirà alle 9,30 e che potrà essere completata in massimo sette ore, senza nessun cancello orario intermedio. Le iscrizioni a entrambe le prove sono ancora aperte sul sito internet di wedosport al costo di 45 euro per l’Ultra individuale, 80 euro per le coppie, 30 euro per il trail e 20 euro per i minorenni che parteciperanno alla competitiva.

Al via della 25 chilometri è atteso Giuseppe Fontana, lecchese che ha da poco partecipato ai Campionati Mondiali di skyrunning che si sono svolti a inizio agosto sul Gran Sasso. Sulla stessa distanza correrà anche Lisa Borzani, padovana che ormai vive in Valle d’Aosta da tempo.

R.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium