/ Juve

Juve | 24 agosto 2019, 09:00

Nedved carica la nuova Juve: “Partiamo per vincere tutto”

Alle ore 18 a Parma il debutto dei campioni d’Italia senza Sarri in panchina (complice la polmonite). L’ottimismo del dirigente: "C'è la la certezza di avere una delle squadre più forti d'Europa"

Nedved carica la nuova Juve: “Partiamo per vincere tutto”

Non è più la Juve di Allegri, dopo cinque anni, ma non sarà ancora, per le prime due giornate, quella di Sarri. La Juve, che stasera a Parma tiene a battesimo il campionato 2019/2020, non avrà in panchina il suo nuovo allenatore, ancora alle prese con la polmonite.

In assenza dell’ex allenatore di Napoli e Chelsea toccherà al suo secondo Martusciello, mentre per presentare il debutto del Tardini e la nuova stagione che inizia la Juve ha concesso a telecamere e taccuini uno dei suoi volti simbolo a livello dirigenziale, Pavel Nedved: “Come squadra partiamo sempre con l’obiettivo di vincere e cercheremo di farlo anche quest’anno”, ha detto il dirigente bianconero. “Sappiamo che ci saranno delle difficoltà, specie perchè professare un certo gioco non è semplice".

"Però la squadra sta rispondendo molto bene: abbiamo due grandi giocatori per ogni ruolo del campo”. Con l’ingaggio del giovane e talentuoso difensore olandese De Ligt come ciliegina su una torta che ha visto anche gli arrivi di Demiral, Rabiot e Danilo, oltre al ritorno di Gigi Buffon.

Nedved non vuol sentir parlare di stagione di transizione, visto il cambio della guida tecnica e di molti giocatori, con il mercato che potrebbe ancora regalare novità entro il 2 settembre. Anzi, è stato rilanciato alla grande il grande sogno: “La Champions è un obiettivo concreto. Non la chiamerei ossessione, non è il termine giusto. La Juve non deve mollare niente, la Champions è un obiettivo, come lo sono il campionato, la Coppa Italia, la Supercoppa italiana”.

“Abbiamo la certezza di avere una delle squadre più forti d'Europa”, ha aggiunto l’ex Furia Ceca, che a proposito del ritorno della grande rivalità con l’Inter ha detto: “Quando penso all’Inter, penso a Conte che ha fatto la storia della Juventus, dove ha vinto titoli da giocatore e da allenatore. Non dobbiamo sottovalutare nemmeno Marotta, che ha fatto grandi investimenti con l’obiettivo di competere per vincere lo scudetto già in questa stagione”.

“Sta nascendo un gran bel campionato, ci sono molti club che si sono rinforzati. Inter e Napoli saranno lì per vincere lo scudetto”, ha concluso Nedved. “Non mi importa se siamo considerati i favoriti o meno, l’unica cosa che conta è che andiamo a Parma per prenderci i primi 3 punti”. Poi ci sarà ancora tempo per parlare di mercato, perché il dirigente ha ammesso che i bianconeri sono in pista per aggiungere ancora qualcosa, pur avendo svicolato sull’ipotesi Icardi.

Ma il gong per le trattative scoccherà il 2 settembre, questa sera invece è gia' tempo di campionato. Con l’obiettivo di vincere anche per regalare un sorriso al convalescente Sarri.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium