/ Calcio

Calcio | 27 agosto 2019, 10:00

Il Torino Calcio Femminile in ritiro a Bardonecchia

Da ieri, lunedì 26, a sabato 31 agosto

Il Torino Calcio Femminile in ritiro a Bardonecchia

Il Torino Women Associazione Sportiva Dilettantistica, meglio noto come Torino Women, società italiana di calcio femminile con sede a Pianezza, nella Città Metropolitana di Torino, che attualmente milita in Serie C, dal prestigioso passato agonistico avendo disputato 27 campionati consecutivi di Serie A e vinto 4 Scudetti Primavera, categoria di cui detiene il record di titoli a livello nazionale, oggi gestita da Roberto Salerno, il  Presidente, da Stefano Marenco, il Direttore Generale e da Gianluca Vitale, responsabile della Comunicazione e Sviluppo, da lunedì 26 a sabato 31 agosto è a Bardonecchia per il ritiro precampionato.

“Perché Bardonecchia? Il motivo principale per cui abbiamo scelto Bardonecchia – sostiene Roberto Salerno, il presidente - è molto semplice. Il Torino Women voleva il meglio e Bardonecchia è il posto giusto per iniziare una stagione. Le sue strutture sono un fiore all'occhiello, il paesaggio riempie gli occhi e la mente ma soprattutto ogni torinese che si rispetti ha Bardonecchia nel cuore.

Gli obiettivi di questa stagione sono di far bene, molte squadre si sono attrezzate per vincere il campionato, noi a fari spenti cercheremo di farci rispettare. Abbiamo lavorato sulla rosa prendendo delle ottime giocatrici, Annalisa Favole la nuova numero 10, alcune nazionali straniere come Sanni Vailla o Dunja Stokan e Aurora Seranaj, capitano della nazionale albanese. A dirigere lo staff c'è mister Gianluca Petruzzelli, che è riuscito nell'impresa di portare il Cuneo, oggi Juventus Women, in serie A, con lui il vice allenatore Roberto Pedone, il preparatore dei portieri Enzo Bardascino e il fisioterapista Diego Seraferro. 

Proprio sulla comunicazione il Torino Women sta puntando molto. L'obbiettivo è quello di far risaltare e dare visibilità non solo alla squadra ma anche alle società che hanno sposato e sposeranno il nostro progetto.

Ringrazio, anche a nome di tutta la nostra società, il sindaco Francesco Avato, per la gentilezza e la disponibilità a metterci a disposizione le strutture ad iniziare dal bel campo in erba naturale”. 

G.R.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium