/ Juve

Juve | 01 settembre 2019, 18:22

Juve-Napoli, bloccati cento ultras azzurri che volevano entrare allo Stadium nonostante il divieto: denuncia in arrivo per due ricevitorie

Sotto accusa coloro che avrebbero venduto i biglietti del settore ospiti anche a tifosi residenti in provincia di Napoli, andando contro le disposizioni del Prefetto

Juve-Napoli, bloccati cento ultras azzurri che volevano entrare allo Stadium nonostante il divieto: denuncia in arrivo per due ricevitorie

 C'è uno strascico giudiziario dopo la partita Juventus-Napoli che si è giocata ieri sera, sabato 31 agosto, allo Stadium. Ma non riguarda questioni di campo o di sport. Sotto accusa è infatti la presenza, tra gli 800 tifosi che avrebbero dovuto accomodarsi nel settore ospiti, di un centinaio di "infiltrati", ossia tifosi partenopei residenti nella provincia di Napoli, a cui l'accesso allo Stadium avrebbe dovuto essere interdetto su esplicite disposizioni del Prefetto di Torino.

Grazie alla collaborazione tra le Digos di Napoli e di Torino è stato possibile rintracciare tutti i tifosi interessati, evitando la loro partenza per il capoluogo piemontese. Si profila però una denuncia per coloro che hanno venduto i biglietti a questi ultras. In particolare la Digos avrebbe individuato due ricevitorie: una in provincia di Isernia e un'altra a Torre del Greco (Napoli). I titolari di questi esercizi commerciali saranno denunciati.

Durante la partita è stato denunciato poi un tifoso bianconero che ha acceso un fumogeno all'interno dello stadio.

 

Daniele Angi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium