/ FACEBOOK

| 13 settembre 2019, 17:58

Il presidente Federale Andrea Marcon incontra il sindaco di Novara

Per cercare di salvare lo stadio del baseball novarese

Il presidente Federale Andrea Marcon incontra il sindaco di Novara

In un'ottica di collaborazione tra uffici ed enti diversi nasce la condivisione di obiettivi e la scelta di “fare rete..Con questa prospettiva si sta lavorando per trovare un accordo tra le parti interessate al destino dello stadio “Marco Provini” di Novara nel contesto del progetto “cittadella dello sport” che il comune di Novara avrebbe intenzione di avallare per “riqualificare” l’area sportiva sacrificando però lo storico stadio del baseball.

Il lavoro silenzioso e sottotraccia del comitato Regionale Fibs Piemonte, del suo presidente Mario Pinardi e del consigliere Federale Marco Mannucci con la collaborazione attiva del Presidente del C.O.N.I. Piemonte, Gianfranco Porqueddu e  dei consiglieri della società Athletics Novara Alessandro Fabbri e Daniela Rispoli ha fatto si che lunedì pomeriggio i vertici istituzionali del comune di Novara, rappresentati dal sindaco Alessandro Canelli e dall’assessore allo sport Marina Chiarelli, e dal presidente della Federazione Italiana Baseball Softball, Andrea Marcon, si incontrassero presso la Sala Riunioni di Palazzo Cabrino, sede del Municipio di Novara, per discutere del futuro dello stadio Novarese di via Patti a seguito della dichiarazione di intenti da parte del comune a rimodulare l’area interessata al progetto.

L’amministratore comunale ha rassicurato la Federazione e la società che gestisce lo storico impianto che “il progetto è ancora in fase di studio analisi e valutazione di tutti i soggetti interessati e non è ancora entrato nella fase procedurale amministrativa finale. Quando ciò accadrà si provvederà a cercare alternative soddisfacenti” e ancora il sindaco, “se lo stadio Provini non dovesse entrare nel progetto di riqualificazione, si cercherà, come stiamo già facendo, un area alternativa dove realizzare un impianto con le medesime caratteristiche”.

Il presidente della Federazione Italiana Baseball Softball ha voluto altresì sottolineare che “la F.I.B.S. interviene quando si discute degli impianti del baseball che ritiene un patrimonio per la propria attività complessiva e particolare. L’attività svolta da Athletics a livello Nazionale è encomiabile e riteniamo lo stadio del baseball “Marco Provini” un bene irrinunciabile”.

Al temine della riunione il sindaco ha rassicurato il Presidente Federale ed i vertici del sodalizio Novarese che “qualora il progetto della “Cittadella dello sport” intaccasse l’attuale struttura dello stadio del baseball “Marco Provini” l’amministrazione studierà un alternativa che verrà ricostruita da altra parte garantendo la continuità delle attività sportive con la garanzia di costruire il nuovo stadio prima di demolire quello vecchio”.

R.T.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium