/ Arti marziali

Arti marziali | 19 settembre 2019, 12:00

In kimono da Torino ai Mondiali di Odivelas

Un ventunenne torinese rappresenterà l'Italia ai mondiali di karate

In kimono da Torino ai Mondiali di Odivelas

Dal 20 al 22 settembre a Odivelas in Portogallo si terranno i campionati mondiali di karate WSKA (World Shotokan Karate-do Association).

Tra gli azzurri convocati nella nazionale FIKTA-ISI (Federazione italiana Karate Tradizionale e discipline affini / Istituto Shotokan Italia) per rappresentare l’Italia sarà presente anche Sergio Pretta, ventunenne torinese che si allena presso l’associazione sportiva dilettantistica Keiko Club Torino, diretta dal Maestro Daniele Bovo.

Un metro e 87 cm per 82 kg, Sergio si allena da quando aveva 8 anni, da sempre a Torino. Dopo una prima esperienza internazionale nel circuito ESKA (European Shotokan Karate-do Association) per gli europei nel 2018, con questi mondiali andrà a confrontarsi ai massimi livelli del karate tradizionale.

La specialità nella quale si cimenterà è quella del Kumite, il combattimento libero tra due atleti nel quale è previsto il massimo controllo e, quindi, l’arresto del colpo prima dell’impatto (in linea con lo spirito delle arti marziali che prevede l’esplosione di colpi potenzialmente letali, ma anche una tecnica così allenata da permettere all’esecutore di mantenere il perfetto controllo). 

Sono orgoglioso di essere stato selezionato dalla Federazione per questa importantissima gara. Mi ripropongo di ripagare la fiducia dando il massimo” ha dichiarato Sergio Pretta.

Ad accompagnare Sergio e gli altri convocati dalla nazionale di kumite ci sarà il Maestro Silvio Campari, allenatore per il Kumite degli azzurri.

R.T.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium