/ Toro

Toro | 22 settembre 2019, 09:00

Toro, a Marassi (pioggia permettendo) per cancellare il Lecce

Allerta arancione su Genova: partita a rischio rinvio. Mazzarri sprona la squadra: "Mi aspetto di vedere un altro atteggiamento rispetto a lunedì". Nkoulou ancora non convocato, in difesa si rivede Lyanco

Toro, a Marassi (pioggia permettendo) per cancellare il Lecce

L'inopinata sconfitta contro il Lecce ha lasciato il segno. Il Toro ha perso la testa (della classifica) ed è tornato sulla terra, dopo aver volato troppo alto con la fantasia.

Ed allora contro la Samp a Marassi, pioggia permettendo (la partita è a rischio rinvio, per l'allerta meteo sulla Liguria), i granata sono chiamati ad un immediato riscatto, per dimostrare che quello di lunedì è stato solo un incidente di percorso: "mi aspetto di vedere tutto un altro Toro", ha detto alla viglia Walter Mazzarri. "Col Lecce è stata la peggior gara da quando ci sono io. Non mi è piaciuto nulla". L'allenatore ha detto di aver parlato chiar con i suoi, facendo rivedere le immagini "di come abbiamo giocato con l’Atalanta e poi di come abbiamo interpretato la sfida con il Lecce. Credo che i giocatori stessi si siano resi conto che la prestazione di ognuno è stata completamente diversa".

Il concetto quindi è chiaro, almeno a parole: "Dopo quello che è successo lunedì, ci rimarrei molto male se non dovessi rivedere lo spirito del Toro". Mazzarri non usa giri di parole per spiegare che è un problema di atteggiamento e non di uomini: "Non vedo i presupposti per cambiare tanto, se avessimo fatto bene con il Lecce li avrei riconfermati tutti", ha spiegato l'allenatore granata, negando l'ipotesi di una squadra molto diversa nell'undici di partenza. Il turnover verrà adottato a partire dalla gara di giovedì sera contro il Milan: "Non abbiamo le Coppe e abbiamo avuto la possibilità di lavorare sulla settimana tipo: qualche cambiamento lo farò ma saranno pochi".

Possibile che le novità siano Laxalt per Ola Aina sull'esterno e Zaza (favorito su Verdi) al posto di Berenguer come partner di attacco di Belotti. In difesa, invece, ancora niente spazio per Nkoulou, tornato ad allearsi coi compagni durante la settimana, dopo venti giorni da separato in casa, ma ancora escluso dalla lista dei convocati: "Potevo pensare di portarlo, se fossimo stati in emergenza. Ma si è allenato in disparte per 23 giorni, da cinque è rientrato con la squadra, non ha ancora la condizione", ha spiegato Mazzarri. "Si allenerà con Ansaldi (che sta per rientrare in gruppo, dopo l'infortunio di fine agosto) e se farà quello che io spero che faccia, dovrei convocarlo contro il Milan".

Al centro della difesa si vedrà, per la prima volta titolare in questa stagione, il brasiliano Lyanco: "Sta bene, anche se non possiamo sapere quanti minuti ha nelle gambe, ma negli allenamenti ha risposto sicuramente in modo positivo". A lui e al resto del reparto il compito di cancellare gli svarioni dell'ultima prova. E guai a pensare di trovare una Samp in crisi: "Hanno giocatori di altissimo livello, il fatto che abbiano zero punti dopo tre partite non significa niente. Non è un avversario semplice da affrontare", ha tenuto a precisare Mazzarri, uno degli ex di questa sfida.

Anche il Lecce era ultimo in classifica, sottovalutare l'avversario è costato caro già una volta. Sarebbe imperdonabile ripetere l'errore a distanza di pochi giorni.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium