/ Motori

Motori | 24 settembre 2019, 12:00

Il saluzzese Giorgio Bernardi al Bassano per sfidare Giulia Zanchetta

Gara fuori programma del pilota saluzzese che si presenta al via della 36esima edizione del Rally Città di Bassano, gara valevole per il Campionato IRC. Orfano della navigatrice Giulia Zanchetta, impegnata come da programma su una vettura top, Bernardi ha richiamato al suo fianco il genovese Andrea Casalin

Il saluzzese Giorgio Bernardi al Bassano per sfidare Giulia Zanchetta

Sui giornali di gossip sarebbe una notizia sparata in prima pagina. “Giorgio Bernardi va a Bassano e divorzia da Giulia Zanchetta” potrebbe essere il titolo.

Messa così farebbe sicuramente scalpore - commenta il 26enne pilota di Martiniana Po, nel Saluzzese -. “In realtà è tutto più tranquillo e naturale. Innanzi tutto nei miei programmi di inizio stagione non era prevista l’uscita di Bassano, mentre Giulia ha disputato tutta la stagione IRC a fianco di Valter Gentilini con ambizioni di puntare in alto. Non per nulla avrà il numero 4 sulle portiere”.

Delusi gli amanti del gossip e della dietrologia, Giorgio Bernardi spiega la sua discesa a Bassano del Grappa.

Il Rally Città di Torino mi ha messo una gran voglia di risalire sulla Škoda Fabia R5 by Bianchi. Avessi potuto, fatta la pedana di arrivo sarei ripartito immediatamente per le prove speciali; perché mi sono divertito, ma ho ancora tanto da imparare e solo correndo si migliora. Questa, inoltre, è una gara che mi sarebbe sempre piaciuto fare. Innanzi tutto ha un bordello di iscritti ed in qualsiasi classe chi corre ha mille avversari con cui confrontarsi. Non ho mai visto le prove speciali e non so nulla di questa gara, però ne ho sempre sentito parlare bene. Agli inizi della mia carriera ho seguito un corso di guida rallistica sulla prova speciale della Valstagna, che qui chiamano l’Università dei rally, e mi era piaciuta moltissimo. Infine corro per i colori della scuderia Sport&Comunicazione che ha la sua sede proprio a Bassano del Grappa” afferma Giorgio Bernardi.

Non essendo disponibile Giulia Zanchetta, con cui ha disputato le precedenti cinque gare, il pilota saluzzese ha richiamato al suo fianco il navigatore genovese Andrea Casalini con cui ha affrontato cinque gare della stagione 2016 nel Campionato Italiano. “Sono contento che Andrea abbia accettato il mio invito, anche se in un paio di occasioni siamo rotolati fuori strada. Ma è un ragazzo coraggioso, oltre che un grande navigatore ed insieme abbiamo conquistato uno spettacolare quarto assoluto al Rally Team 971 del 2016 dietro a tre R5, con la piccola Peugeot 208 di Classe R2. Insomma Bassano sarà un bel ritorno insieme, impegnandoci al massimo per fare bene”.

Giorgio Bernardi solitamente non fa previsioni sul risultato di gara, ma per una volta si sbilancia.

In una gara con 181 iscritti, otto WRC e 19 di Classe R5 fare pronostici risulta complicato. Il nostro obiettivo comunque è chiaro: stare davanti a Giulia Zanchetta” e se la ride di gusto alla battuta.

J.M.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium