/ Atletica

Atletica | 30 settembre 2019, 15:00

Bobbio Pellice: ancora l’eterno “Invincibile” Paolo Bert, mentre al fimminile ha cominciato nel modo migliore l’avvicinamento ai mondiali Patagonia

Si è svolta domenica 29 settembre la Classica d’autunno

I podi maschile e femminile insieme

I podi maschile e femminile insieme

Un intero semisconosciuto vallone nella media Val Pellice ha vestito a festa i propri borghi per salutare i 209 “Invincibili” sugli storici sentieri che hanno visto le gesta dei resistenti Valdesi al tramonto del secolo XVII°. Sport, territorio, cultura e Storia voleva essere e così è stato in una giornata trionfale per lo sport, quello genuino, fatto di Campioni e Comprimari messi in fila dalla doverosa classifica ma riunificati dal lauto pasto che ha rigenerato corpo e mente al termine della consueta e ricercata fatica settimanale.

43 protagoniste della gara femminile a confermare la gradita evoluzione quantitativa di genere che sfonda, però, anche sul terreno qualitativo piazzando la vincitrice al 7° posto della classifica assoluta! 166 gli uomini e complessivamente 2 soli ritiri.

Giornata “storica” anche per Francesca Ghelfi che, sotto la guida di Giulio Peyracchia nella sua nuova casa sportiva, la Podistica Valle Varaita, ha raggiunto l’apice di una carriera che riserverà ancora grandi sorprese future. L’atleta astigiana, dopo avere convinto con la prova di Arco di Trento, Paolo Germanetto ad inserirla nella rappresentanza nazionale per i prossimi mondiali di specialità in Patagonia ha avviato il precorso di “adattamento” alle lunghe distanze iniziando con la trionfale partecipazione al Trail degli Invincibili vinto, o meglio, stravinto con il tempo record di 1.50’30”, ben 8 minuti e 37 secondi sotto il già suo precedente record! La Podistica giallo- nera, però, non si è accontentata dello strabiliante primo posto ma ha piazzato in seconda e terza posizione ancora una coppia di gemelle dal cognome altisonante: nell’ordine Enrica (2.04’47”) e Luisa (2.06’54”) Dematteis.


Tra di loro ha resistito la torinese Gianfranca Attene (Podistica Torino – 2.10’48”) specialista delle salite ma scivolata in 4° posizione nella lunga discesa che ha condotto gli e le “Invincibili” al traguardo presso il Laghetto Nais di Bobbio Pellice. Quinto posto per una atleta che già è presente nell’apposito “Albo degli Invincibili”: Giulia Oliaro (Atl. Val Pellice – 2.11’14”).

E’ stata dura la “battaglia” sportiva nella competizione maschile per la presenza di atleti di altissimo livello che hanno tenuto in sospeso il risultato fino alle ultime centinaia di metri. Immenso ed eterno PAOLO BERT (Podistica Valle Infernotto) che ha imposto ancora la sua legge, quella del più forte, a fronte degli insistenti e ripetuti attacchi da parte di un giovanissimo atleta inviato da Carluccio Chiara a rappresentare il Gruppo Sportivo Alpini Valsesia: MATTIA BERTONCINI! La disfida si è sviluppata fin dalle prime rampe con il giovane Mattia a condurre nella prima parte della salita. Dove il percorso si fa più tecnico prevale l’esperienza di Paolo che riguadagna la testa della gara. La coppia non si divide mai ed a tre km dal traguardo un nuovo affondo sembra favorire il Valsesiano. La velocissima e tecnica discesa finale è lo scenario per il confronto conclusivo che vede la prevalenza e la vittoria di Paolo Bert (1.36’35”) sull’avversario di giornata che chiude con 15 secondi di distacco.
Il terzo gradino del podio non è mai stato messo in discussione ed è preda di Paolo Nota (GS Pomaretto ’80 – 1.42’49”). Claudio Garnier, neo tesserato per il S. D. Baudenasca (2.45’34”) e il valdostano Manuel Bosini occupano la 4° e 5° posizione.

Ad assistere all’evento grandi Campioni dello sport: il recente recordman della Tre Rifugi Martin Dematteis e il ciclista professionista Jacopo Mosca.

Una ulteriore annotazione positiva a compendio della splendida giornata sportiva: la presenza in gara di Roberto Cavallo impegnato nella “mission” dello sport “pulito”. Nell’intero percorso di gara ha provveduto a raccogliere i rifiuti gettati dagli atleti con un risultato fortemente deludente: un solo misero contenitore di gel il bottino finale!

Foto (migliaia) e classifica semplificata della manifestazione saranno pubblicati sul sito www.traildegliinvincibili.it

Sul sito www.wedosport la classifica integrale

W.A.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium