/ torinosportiva.it

torinosportiva.it | 30 settembre 2019, 18:06

Last Banner: confermato il carcere per Toia, torna libero Franzo

Revocata la misura di arresti domiciliari per il presidente dell'Associazione Quelli di via Filadelfia": resta in carcere il leader di Tradazione

Last Banner: confermato il carcere per Toia, torna libero Franzo

L'inchiesta Last Banner continua a cambiare gli scenari del tifo organizzato della Juventus. Oggi è stato liberato Beppe Franzo, presidente dell'associazione "Quelli di via Filadelfia": il tribunale del riesame, accogliendo il ricorso dell'avvocato Ennio Galasso, ha revocato gli arresti domiciliari per Franzo, uno dei dodici esponenti raggiunto da misura cautelare lo scorso 16 settembre.

Rimane invece in carcere Umberto Toia, leader del gruppo ultrà "Tradizione Antichi Valori". Per quanto riguarda il cugino di Toia, Massimo, il giudice del riesame ha modificato la misura cautelare: dall'obbligo di dimora con permanenza notturna a Torino si è deciso di optare per l'obbligo di firma. La stessa misura è stata adottata per Corrado Vitale. Quest'ultimo, insieme a Massimo Toia, è difeso dall'avvocato Monica Anfossa.

Sempre oggi si è tenuta l'udienza del riesame di Luca Pavarino, lanciatori dei Drughi sottoposto agli arresti domiciliari: in questo caso i giudici si sono riservati la decisione. A distanza di due settimane dagli arresti e a una settimana dalla raffica di Daspo che ha colpito il tifo organizzato bianconero, la situazione all'interno della Curva Sud della Juventus sembra davvero essere mutata una volta per tutte.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium