/ FACEBOOK

| 12 ottobre 2019, 09:00

Reale Mutua Basket Torino, coach cavina: "Con Orlandina servirà il giusto atteggiamento sin dall'inizio"

Si gioca domenica in un ambiente caldo come quello del PalaFantozzi

Reale Mutua Basket Torino, coach cavina: "Con Orlandina servirà il giusto atteggiamento sin dall'inizio"

Non c'è nessuna partita facile in questo campionato, coach Cavina ha voluto ricordarlo a tutti domenica dopo la partita e alla squadra allenamento dopo allenamento. A maggior ragione la trasferta di Capo D'Orlando va considerata come una di quelle più difficili, contro una squadra solida e in un ambiente caldo come quello del PalaFantozzi.

L'allenatore della Reale Mutua Basket Torino, ormai veterano di sfide come questa, lo sa bene e le sue parole spingono in questa direzione:  L’esordio vincente ci ha permesso di proseguire il nostro lavoro con fiducia e serenità. Domenica abbiamo giocato una partita tecnicamente discontinua ma solida dal punto di vista emotivo, concreta nel momento chiave. Per riuscire a vincere fuori casa dovremo avere questo atteggiamento fin dalla palla a due. L’aver già giocato Sicilia in Supercoppa ci ha aiutato a perfezionare a livello logistico il viaggio, un dettaglio non indifferente per un gruppo nuovo come il nostro".

Anche Daniele Toscano sa bene cosa aspettarsi dalla sfida con l'Orlandina: "La partita di domenica ci vede impegnati contro una squadra più giovane di noi a cui piace molto correre, vorranno sicuramente riscattarsi in casa, dopo la sconfitta nella prima giornata. Arriviamo consapevoli di dover iniziare la partita nello stesso modo in cui abbiamo terminato la gara con Biella".Settimana di buon lavoro per la Reale Mutua Basket Torino, con l'unico neo dell'nfortunio subito da Nicolò Ianuale, per il classe 2001 trauma contusivo alla coscia destra, solo in seguito alle indagini strumentali verranno decisi i tempi di recupero. Si tratterà di una sfida da ex per Luca Campani e capitan Mirza Alibegovic, entrambi protagonisti in serie A con la maglia siciliana.ORLANDINA BASKETEsordio amaro per la formazione di coach Sodini, sconfitta per 79-62 sul campo di Latina, i siciliani hanno vissuto una preparazione influenzata da diversi infortuni, ultimo quello a Tarence Kinsey, stella designata della squadra, già protagonista sui parquet NBA ed europei. L'altro USA, Brice Johnson, è un'ala atletica, molto considerata durante l'esperienza al college a North Carolina, in cerca di riscatto con l'Orlandina. Formazione giovanissima, che mette in evidenza il talento di giocatori come Laganà, Donda, Querci, Galipò e Mobio, già costretti agli straordinari dalle assenze di Bellan e Lucarelli nella prima giornata.

R.G.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium