Volley - 19 ottobre 2019, 12:00

Torino: Aurora punta sullo sport con il “PalaPiazza” del Sermig

Il progetto, presentato giovedì in Circoscrizione 7, sorgerà sui campi di Via Carmagnola 23 e prevederà la costruzione di un palazzetto dello sport su uno dei campi polivalenti (calcio a 5, basket e pallavolo) già esistenti

Torino: Aurora punta sullo sport con il “PalaPiazza” del Sermig

Dopo mesi di attesa è stato finalmente presentato il progetto del Sermig, organizzazione vincitrice del bando della Città di Torino, per la gestione in concessione dei campi sportivi comunali di Via Carmagnola 23, nel cuore di Borgo Aurora. L'intervento prevede, in particolare, la costruzione del palazzetto dello sport “PalaPiazza” su uno dei campi polivalenti (calcio a 5, basket e pallavolo) già esistenti.

L'obiettivo principale, illustrato in un'apposita commissione andata in scena nei giorni scorsi, è quello di riqualificare ulteriormente l'area circostante creando un polo sportivo in grado di raccogliere l'attenzione di tutta la città. La struttura, aperta regolarmente al pubblico, verrà utilizzata per lo svolgimento dell'attività sportiva dell'Asd Sermig, tra cui gli allenamenti e le partite delle categorie pulcini, esordienti e giovanissimi, per l'avvicinamento allo sport di bambini e bambini della scuola primaria e per l'organizzazione di attività per adulti.

Soddisfatti per i risvolti positivi della vicenda i membri della Giunta della Circoscrizione 7: “Il progetto - dichiarano il presidente Deri e il coordinatore allo sport D’Apice - risponde alle esigenze di rilancio del quartiere Aurora, territorio in cui vivono persone di culture, tradizioni, religioni e lingue profondamente differenti tra loro con la conseguente necessità di interventi che favoriscano la mediazione e l’incontro tra le rispettive comunità di origine e di appartenenza”.

L'intervento è giudicato strategico anche in ottica futura: “Le statistiche anagrafiche, l’esperienza maturata sul territorio dai servizi sociali e le richieste di aiuto raccolte dal Sermig - dichiara il coordinatore Crispo - evidenziano in particolare l’importanza di intervenire sulla fascia di popolazione che spazia dai 6 ai 25 anni: inserimento e integrazione nel contesto sociale di bambini e ragazzi significa lavorare sul futuro di questa fascia di società in un clima di rispetto reciproco e dialogo”.

Marco Berton

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
SU