/ Calcio

Calcio | 21 ottobre 2019, 15:59

La pioggia battente ferma Verbania–Caronnese: si gioca solo un tempo, si ripartirà dallo 0-0

Mister Sergio Galeazzi: "Dobbiamo credere nei nostri mezzi, il campionato è lungo"

La pioggia battente ferma Verbania–Caronnese: si gioca solo un tempo, si ripartirà dallo 0-0

Si gioca solo un tempo a Verbania sotto la pioggia che rende il campo pesante, forse impraticabile.

Mister Galeazzi conferma il 5-3-2 che in queste ultime partite ha offerto maggior sicurezza in difesa, contrapposto al 4-3-1-2 dei più blasonati ospiti, in corsa per posizioni di vertice. Partono fo rte i biancocerchiati e sfiorano il gol al 2’ con Sadoukche raccoglie uno spunto da fuori area ma trova purtroppo solo la traversa. Al 34’ è insidiosa la punizione calciata da Sorrentino ma Russo c’è e devia in angolo. Lo stesso Sorrentino si incarica del tiro un minuto più tardi e stampa la sua parabola direttamente sul palo esterno, complice forse una deviazione in area. Il Verbania è però più determinato, in crescita e alla ricerca del vantaggio che sembra arrivare al 41’, ma è solo una illusione. Bellini lancia una bella palla in area, Gatti è molto bravo ad intercettarla ma in scivolata sfiora solamente il palo.

Si va al riposo sotto una pioggia incessante, in attesa del secondo tempo. Dagli spogliatoi esce solo l’arbitro, Stabile di Padova, accompagnato dai capitani Giovanni Russo per il Verbania e Corno per la Caronnese: la palla sembra fare molta fatica a rimbalzare in molti punti. Dopo una prima sospensione di 15 minuti ed un ulteriore giro di campo, il signor Stabile manda tutti sotto la doccia. La partita è rinviata in data da destinarsi e si riprenderà dal 46’, secondo i nuovi regolamenti.

Mister Galeazzi a fine partita è dispiaciuto per il rinvio ed analizza la buona prova dei suoi ragazzi: “So di avere un gruppo forte ed una società che ci sta vicino. I ragazzi devono acquisire maggiore consapevolezza nei propri mezzi. Non ci dobbiamo spaventare ma continuare come abbiamo fatto il primo tempo oggi e come abbiamo giocato le ultime domeniche. Si è vista più compattezza e amalgama di squadra, tanto è vero che concediamo poco e niente”.

E conclude: “Sicuramente dobbiamo andare in campo in maniera più spensierata. Sappiamo che abbiamo bisogno di punti ma non dobbiamo farci prendere dal timore di sbagliare. I ragazzi devono andare in campo a divertirsi e fare quello che sanno fare e fanno durante la settimana. Dobbiamo stare attenti a non concedere perché incontriamo squadre più attrezzate di noi e dobbiamo migliorare nei particolari. Anche oggi contro una signora squadra abbiamo ribadito colpo su colpo: i giocatori ci sono la squadra c’è dobbiamo solo credere in noi stessi, il campionato è lungo”.

W.A.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium