/ Atletica

Atletica | 01 novembre 2019, 17:30

AppleRun, a Cavour vincono Sammy Kipngetich e Martina Merlo

Entrambi hanno stabilito il record della manifestazione

AppleRun, a Cavour vincono Sammy Kipngetich e Martina Merlo

Numerosa partecipazione di atleti e di pubblico, prestazioni di ottimo livello culminate con i record della manifestazione in campo sia maschile sia femminile. La 13esima edizione della AppleRun, disputata in mattinata a Cavour (Torino), si è conclusa con successo e con grande soddisfazione degli organizzatori. Oltre mille persone si sono trovate nella piazza del Peso, luogo di partenza e arrivo della 10 km, disegnata su un percorso pianeggiante e veloce tra il centro abitato e le strade della campagna.

A tagliare il traguardo per primi sono stati Sammy Kipngetich, 28enne keniano dell’Atletica Saluzzo, e l’azzurra Martina Merlo, classe 1993 tesserata per l’Aeronautica Militare. Hanno trionfato con i tempi di 29’37’’ e 33’39’’ rispettivamente, entrambi primati della AppleRun da quando questa - nel 2015 - ha ottenuto l’omologazione “Bronze” della FIDAL - Federazione Italiana di Atletica Leggera. I precedenti appartenevano a Abdelmjid Ed Derraz (30’17’’ nel 2017) e Sara Brogiato (34’19’’ nel 2016).

Kipngetich ha preceduto sul podio il burundese Jean Marie Vianney Niyomukiza (30’01’’) e il giovane torinese Francesco Breusa (30’21’’), classe 1998 e portacolori del CUS Torino. Alle spalle di Martina Merlo si sono invece piazzate la keniana Vivian Jerop Kemboi (Atletica Castello, 33’50’’) e Gloria Barale (CUS Torino, 35’08’’), quest’ultima a podio già nelle ultime due edizioni della “corsa delle mele”.

Per quanto riguarda la prova maschile, i due atleti africani hanno forzato il ritmo fin dall’inizio. Con loro l’ottimo Francesco Breusa, argento nei 5000 e nei 10 km su strada ai Campionati Italiani Promesse di quest’anno, che intorno al quarto kilometro ha iniziato a perdere un po’ di terreno mantenendosi però saldamente in terza posizione. Kipngetich è transitato al termine del primo giro - la corsa si è sviluppata su un circuito da 5 km da ripetere due volte - con un leggero vantaggio su Niyomukiza, incrementando il margine gradualmente fino all’arrivo.

In ambito femminile Vivian Jerop Kemboi è partita in testa senza però staccare Martina Merlo, che già prima di metà gara si è portata al primo posto senza più abbandonarlo. L’azzurra, campionessa italiana assoluta di cross nel 2018 e in nazionale agli Europei di Berlino del 2018 nei 3000 siepi, da qualche tempo di casa a Modena, ha poi spinto fino al traguardo cogliendo il record personale sulla distanza (precedente 34’07’’ stabilito a Torino nel 2017).

A completare la festa di sport a Cavour è stata la corsa-camminata di 5 km, non competitiva e aperta a tutti gli appassionati di podismo, fitwalking e nordic walking. Tutti i partecipanti, come da tradizione, hanno ritirato ben 5 kilogrammi di mele insieme al pacco gara. È questa la particolarità della AppleRun, organizzata a ridosso di Tuttomele, la celebre manifestazione ospitata a Cavour ogni anno dal 1980 e dedicata alla mela, al turismo gastronomico e ai prodotti del territorio, quest’anno in programma dal 9 al 17 novembre.

Tornando alla AppleRun da sottolineare la partecipazione di Jacopo Mosca, ciclista professionista della Trek Segafredo e apripista della gara in sella alla sua bicicletta, e di Loredana Semeraro, madrina dell’evento, appassionata di podismo e l’estate scorsa vincitrice del concorso di Miss Reginetta Over.

Da ricordare, infine, l’organizzazione a cura della società AppleRun, del presidente Marco Isoardi, della vicepresidente Martina Mercol e del direttore tecnico Mauro Riba, in collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Cavour e con l’Eco del Chisone, con Tapporosso e con la Cascina Tolosana, fornitore delle mele.

R.G.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium