/ Toro

Toro | 02 novembre 2019, 23:20

Le pagelle del derby: il Pipita entra e decide, Sirigu e Belotti non bastano a Mazzarri

De Ligt risolve alla sua prima stracittadina, male invece De Sciglio, Dybala e Bernardeschi. Nel Toro male Ola Aina e soprattutto Verdi

Le pagelle del derby: il Pipita entra e decide, Sirigu e Belotti non bastano a Mazzarri

I migliori del Torino

BELOTTI 6,5: il vero cuore Toro è lui, non c'è niente da fare. Corre e si sbatte per tutta la partita e non può contare più di tanto sul suo compagno di reparto, Simone Verdi. Poche nitide occasioni da gol, ma nonostante tutto è sempre l'ultimo a mollare. Capitano vero.


SIRIGU 7,5: se il match rimane bloccato sullo 0-0 il merito è soprattutto suo. Sul finire del primo tempo compie un miracolo su de Ligt e nel secondo parziale si ripete per altre tre volte, prima su un diagonale insidioso di Ronaldo e poi con un colpo di reni di rara bellezza sulla stratosferica girata al volo di Gonzalo Higuain. Poco dopo nulla può sulla rete del centrale olandese. Ancora decisivo, poi, all'85' su Ramsey. Super Sirigu.


Il peggiore del Torino


VERDI 5: anche questa volta non è riuscito a incidere. Il popolo granata si aspetta (giustamente) molto di più da lui. Chiamato a duettare con capitan Belotti, poche volte è riuscito a servirlo o a prendere l'iniziativa. Così non basta. Insufficiente anche Ola Aina, che non ha approfittato della pochezza di De Sciglio.


I migliori della Juventus

HIGUAIN 7,5: A parte nota di merito per Gonzalo Higuain. Con il suo ingresso in campo cambia totalmente faccia la Juve e inizia ad avere un peso specifico enorme in zona gol. Non trova la rete soltanto per una prodezza di Sirigu. Il Pipa si rivela trascinatore vero e un'ampia fetta di questo successo bianconero passa sicuramente dal suo atteggiamento sul rettangolo verde di gioco. Decisivo.

DE LIGT 7: ancora una volta rischia grossissimo in area di rigore, ma questa volta (dopo il "silent check") il suo tocco di mano non viene considerato punibile con un calcio di rigore. Dopo quell'episodio (capitato a inizio gara) de Ligt gioca una gara impeccabile: arcigna e attenta. La rete  che decide il derby, la sua prima con la maglia della Juve, è la ciliegina sulla torta e la sua rivincita su Sirigu che nel primo tempo gli nega la gioia del gol. Non poteva desiderare uno scenario migliore per segnare la sua prima rete italiana.


CUADRADO 6,5: probabilmente per la prima volta in questa stagione la sua prestazione viene messa in risalto per il suo ottimo lavoro in fase difensiva piuttosto che per il suo essere propositivo in zona d'attacco. Determinante il suo atletismo nella fase finale del match quando il Toro cerca disperatamente (senza, però, essere altamente pericoloso) il pareggio. 


Il peggiore della Juventus


DE SCIGLIO 5,5:  in ombra, quando non in difficoltà. L'unica attenuante è legata al fatto che questa fosse la sua prima gara ufficiale dopo un lungo stop. Chiamato a sostituire Alex Sandro per permettergli di rifiatare, De Sciglio non si dimostra all'altezza. Nullo in avanti, in fase difensiva perde più volte il duello con Ola Aina. Il Toro trova in lui il punto debole dove poter provare a sfondare. Non sufficienti anche Dybala e soprattutto Bernardeschi: non a caso, quando escono loro la Juve si accende e trova la vittoria.

Andrea Colella

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium