/ Altri sport

Altri sport | 04 novembre 2019, 08:03

7 volte oro per le EGirls a Biella. Eurogymnica da record

Record di medaglie e di titoli interregionali che non si vedeva da più di dieci anni

7 volte oro per le EGirls a Biella. Eurogymnica da record

Un sabato di grande festa per la società del presidente Giannone che a Biella, il weekend scorso, ha fatto segnare un record di medaglie e di titoli interregionali che non si vedeva da più di dieci anni.

Ben 7 gli ori per le EGirls che corrispondono a 7 Titoli, più un argento e due bronzi che hanno catapultato Eurogymnica Torino in cima al medagliere.

Impegnate a fronteggiare le ginnaste dei club di Piemonte, Valle d'Aosta, Liguria e Lombardia, le atlete allenate da Tiziana Colognese, Sonia Landolina e Elisa Vaccaro hanno dato un impulso fondamentale alla conquista della leadership della nostra regione in questo tipo di competizione.

Il primo Titolo Interregionale della ZT1 è arrivato alla mattina presto, sabato 2 novembre, con la conferma della giovane Sofia Albertone tra le junior di prima fascia, che dopo aver conquistato i titoli regionali alla fune e al nastro si ripete mettendo in cassaforte quello interregionale alla fune, con un punteggio di 13,350 e una prova sbarazzina e frizzante. Le sfugge di poco il raddoppio al nastro, con il quale però fa sua la medaglia di bronzo, con il punteggio 12,250.

Sul solco tracciato da Sofia si incanala anche un'elegante Carlotta Lo Muscio, senza rivali al cerchio, che vince il titolo con il punteggio di 13,850 e stacca il pass anche alla palla. Un errore pesante le toglie la gioia di una medaglia di metallo prezioso ma il punteggio di 13,750 testimonia che Charly potrà giocarsene una in fase nazionale.

La coppia di giovanissime esordienti ha fin qui reagito egregiamente al cambio di preparazione e ai programmi di allenamento ben diversi da quelli del settore Silver, al quale appartenevano fino a sei mesi fa. Così come solide psicologicamente appaiano al momento.

Altrettanto perfetta Alice Botticelli, giovane ma non più esordiente, che vince il titolo al nastro tra le junior di seconda e terza fascia con il punteggio di 14,050 e un'esecuzione limpida, così come aveva già fatto nella fase regionale.

E' Stefania Straniero però, sempre tra le junior di seconda e terza fascia, la regina di giornata, quella che fa saltare il banco in tutte e due gli attrezzi che presenta. Prima alla palla con il punteggio di 15,200 dopo un esercizio strepitoso che fa spellare le mani al pubblico presente e poi, dopo poco, raddoppia alle clavette con il punteggio di 13,350 condividendo però il primo gradino del podio con la forte avversaria Chiara Maria Rebasti della ginnastica nervianese.

Marica Osti in coppia con Camilla Cagnetti nella spettacolare specialità cerchio e clavette, dopo essersi lasciate sfuggire il titolo regionale alcune settimane fa a Chivasso, scendono in pedana risolute e più concentrate, annullando il gap regionale con le avversarie della VCO. A loro va l'unico punteggio over 13 tra le 13 coppie in gara (13,200) che permette loro di distaccare di oltre un punto tutte le altre compagini.

Marica si è regalata anche un ottimo bronzo alla fune (13,700) nonostante una prestazione ancora migliorabile.

Settima ed ultima meraviglia, il titolo interregionale di Giulia Turolla al nastro, anche lei ginnasta senior attualmente Campionessa Italiana in carica, che ha vinto con il punteggio di 14,350, oltre due punti di scarto sulla seconda classificata, un largo margine con un attrezzo del genere. Giulia ha conquistato anche l'argento alle clavette con il punteggio di 15,00, altro attrezzo che le darà la possibilità di migliorare questa performance tra tre settimane.

In pedana a casa La Marmora è scesa anche la sorella di Sofia Albertone, Giada, ginnasta di Eurogymnica della cantera brandizzese, in forza però alle lombarde della Nervianese, che proprio in virtù del prestito si è presentata nella capitale laniera come campionessa lombarda, sia al cerchio che alle clavette, e si è appesa al collo due bronzi, rispettivamente con il punteggio di 14,900 e di 14,950.

Morale della favola, una giornata da incorniciare, con un bottino che ancora una volta sottolinea quanto la scuola di Eurogymnica e HDemia, il centro tecnico societario di Brandizzo, siano ormai al top in Piemonte. Con tutte le ginnaste scese in pedana promosse alla fase Nazionale e con una storia che racconta di 4 Titoli Italiani conquistati proprio a Foligno, la sede che ospiterà la finalissima il 23 e 24 novembre, i presupposti per una trasferta positiva ci sono tutti.

Festeggia dunque l'Ondablù, la torcida dei tifosi di Eurogymnica, in primis per il record stagionale ma ancor di più perché, nonostante le tante affermazioni su un banco di prova impegnativo come la ZT1, c'è la sensazione che il gruppo abbia ancora la possibilità di crescere, migliorare le performances e che lo staff tecnico possa estrarre dal cilindro qualche altra sorpresa prima di presentarsi tra tre settimane nella cittadina umbra.

R.T.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium