/ Altri sport

Altri sport | 04 novembre 2019, 11:59

Rugby, la Maschile dell'Itinera CUS Ad Maiora Rugby 1951 vince la terza gara consecutiva imponendosi in trasferta su Parabiago

Avvio di stagione con il botto per i piemontesi che dopo tre gare si trovano in testa alla classifica. Sconfitte, invece, per la Femminile e per i Bulls di serie C.

Rugby, la Maschile dell'Itinera CUS Ad Maiora Rugby 1951 vince la terza gara consecutiva imponendosi in trasferta su Parabiago

Ancora una prestazione di altissimo livello per i ragazzi della Seniores maschile di serie A che nella trasferta lombarda contro il Rugby Parabiago chiudono sul 9-16 e portano a casa la terza vittoria in altrettante gare disputate in questo inizio di stagione.

Un successo dal sapore particolare non soltanto perché è il primo contro i milanesi lontano dall’Albonico, ma anche perché per 10’ le due squadre si sono affrontate con un uomo in meno in campo per parte. Nella passata stagione contro la compagine di coach Mamo erano arrivate due sconfitte tra casa e trasferta per i piemontesi. Cussini che con questo risultato salgono in solitaria in testa alla classifica di serie A con 13 punti. 10 punti e terzo posto, invece, per il Parabiago, superato dall’Accademia Nazionale “Ivan Francescato”.

Come successo anche nella sfida contro la Pro Recco, l’Itinera CUS Ad Maiora Rugby 1951 riesce a uscire alla grande dopo essersi trovato sotto alla fine del primo parziale (9-8). Seconda vittoria consecutiva lontano dalle mura amiche per Merlino e compagni che anche in questa circostanza escono dal terreno di gioco con sempre più consapevolezza nei propri mezzi. La prossima settimana ci sarà un turno di riposo e i ragazzi di coach Lucas D’Angelo torneranno in campo domenica 17 novembre e se la vedranno, nuovamente in trasferta, con l’Accademia “Ivan Francescato”, nonché la seconda forza del campionato.

Queste le parole dell’allenatore cussino“Sono entusiasta per questa vittoria. Avevamo preparato questa gara per giocarla in un modo più dinamico, ma il campo era molto pesante e ancora bagnato e di conseguenza abbiamo dovuto cambiare l’approccio al match impostandolo maggiormente sulla fisicità. Anche sotto l’aspetto territoriale abbiamo cercato di giocare maggiormente nella loro metà campo. C’è tanta soddisfazione per questo risultato. Sono contento per l’ottima prestazione dei nostri primi otto uomini e anche coloro che li hanno sostituiti dalla panchina hanno mantenuto un livello di gioco altissimo entrando in campo molto determinati. Parabiago è una grande squadra e la vittoria ci rende ancora più orgogliosi per il match disputato e soprattutto per come ci stiamo allenando in settimana. Sono anche dell’idea che la squadra che mette a segno più mete debba portare a casa il risultato e anche oggi così è stato. Bellissima gara, all’insegna della sportività e del rispetto, in campo e fuori. L’aver ricevuto i complimenti, a fine partita, da parte della dirigenza del Parabiago mi ha reso ancor più felice.”

Pomeriggio complicato, invece, quello della Seniores Femminile di serie A che in trasferta cede 41-0 contro la corazzata Valsugana Rugby Padova. Già alla vigilia il match si preannunciava complesso e ricco di insidie e così è stato, ma per coach Pietro Salino anche questo risultato sarà fondamentale nel percorso di crescita delle sue ragazze: “A mio giudizio la gara è stata equilibrata. Nel primo tempo abbiamo subìto, immeritatamente, un parziale di 36-0, ma ci tengo a sottolineare che non corrisponde alla realtà dei fatti. Sono un po’ amareggiato per il fatto che non siamo riusciti ad andare a segno, ma le mie ragazze hanno dimostrato un grande carattere continuando a giocare per tutti gli 80’ dell’incontro. Questo risultato sono sicuro che ci farà crescere molto, già a partire dal prossimo week-end quando all’Albonico ospiteremo il CUS Ferrara e vorremo fare un grande risultato.”

Dopo quella della scorsa settimana arriva un’altra sconfitta di misura per i Bulls di serie C che, all’Albonico, si arrendono contro il Rivoli Rugby, 16-17. Tanto il rammarico per un’altra buona prestazione messa in mostra. Queste le sensazioni dei due allenatori, Narcisi e Bianco, al termine della gara: “Spiace per questo risultato, soprattutto per i ragazzi perché stanno lavorando molto bene in settimana e noi non possiamo fare altro che essere contenti per il loro atteggiamento. Siamo una squadra viva, nonostante le tre sconfitte. Senza ombra di dubbio stiamo concretizzando troppo poco per quello che creiamo durante gli 80’ di gara. Lo sport, soprattutto se affrontato con questo atteggiamento, restituisce sempre quello che toglie prima o poi. Rimaniamo, dunque, fiduciosi per il futuro.”

Passando alle Giovanili, netto successo nella giornata di sabato per la nostra Under 16 maschile che si impone in trasferta contro il Volvera7-71. Soddisfazione anche per l’Under 18 femminile che si aggiudica anche il terzo concentramento lombardo di Leno vincendo tutte le partite disputate: 10-40 su Cogoleto15-40 su Monza5-40 sulla squadra mista Biella-Orio e 5-15 in finale contro Rovato.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium