/ Volley

Volley | 10 novembre 2019, 09:00

Volley, dopo la vittoria in trasferta a Cuneo, Chieri ospita Scandicci

Match molto complicato sulla carta quello che attende le ragazze di coach Giulio Cesare Bregoli, ma l'avvio di stagione è stato molto positivo.

Dopo Il Bisonte Firenze, arriva la Savino Del Bene Scandicci. Nell’arco di dieci giorni la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 si appresta a ospitare una dopo l’altra entrambe le squadre toscane dell’A1.

L’appuntamento per la sesta giornata di campionato è al PalaFenera per domenica 10 novembre, con fischio d’inizio alle ore 17.

Le fiorentine allenate da Marco Mencarelli occupano al momento l’ottavo posto in classifica con 7 punti, 2 meno di Chieri. Con quattro incontri (di cui tre vinti) arrivati al tie-break sono la squadra che finora ha disputato più set, ben 24 su un massimo possibile di 25.

Nell’organico di Scandicci figurano fra le altre Lucia Bosetti, Ofelia Malinov, Elena Pietrini e Marina Lubian, già allenate da Giulio Cesare Bregoli in nazionale.Due le ex, entrambe da parte chierese: Alessia Mazzaro (che con Mencarelli si laureò campionessa mondiale Under 18 nel 2015 in Perù) ed Elena Perinelli, a Scandicci rispettivamente nel 2018-2019 e nel 2014-2015.

Appannaggio delle toscane entrambi i precedenti della scorsa stagione.La presentazione dell’incontro alle parole di Giulio Cesare Bregoli. Giulio, arriva Scandicci, un’altra bella gatta da pelare.

«Mencarelli è un allenatore di altissimo livello che non scopro certo io, sappiamo tutto quello che ha vinto con le nazionali giovanili, e c’è poco da dire sulle sue qualità e sulla sua grande conoscenza della tecnica. Nella squadra ci sono diverse giocatrici che ho in nazionale e conosco bene, o che ho conosciuto a livello internazionale. È una squadra molto forte e ben equilibrata, ma soprattutto che ha grandi potenzialità. Sta trovando un po’ i suoi assetti, come molte squadre che hanno cambiato abbastanza o hanno giocatrici rientrate dagli impegni con le nazionali».

Come si affronta un’avversaria di questo livello?

«Per noi sarà sicuramente una partita difficile, anche se giochiamo in casa e veniamo da un periodo positivo. Con Firenze non si è giocato male ma abbiamo sprecato troppo. Con Cuneo siamo stati più cinici, certo aiutati anche da loro, però sicuramente c’è stata una netta differenza, penso ad esempio alla battuta: con Firenze abbiamo regalato tanto, mentre con Cuneo siamo stati più equilibrati fra rischi ed errori. So che mi ripeto ma, soprattutto in partite come quelle con Scandicci, per noi la battuta è un po’ il tema di tutta la stagione. Battere bene è importantissimo, altrimenti diventa davvero complicato. Il servizio è il primo tassello ed è la prima cosa su cui stiamo lavorando. Non è neanche per la partita di Scandicci, è proprio un discorso generale, abbiamo assolutamente necessità di battere bene. Ci stiamo lavorando tanto. Speriamo che domenica si vedano i risultati, anche da questo punto di vista».

Se mai ce ne fosse bisogno, le prime giornate di campionato hanno confermato che non ci sono partite facili né risultati scontati.

«Già. Dobbiamo affrontare questa partita sapendo, come ha fatto Caserta, che bisogna giocare tutte le partite con grande aggressività perché si può portare via qualcosa a chiunque. Questo per noi è molto importante, ce lo siamo già detti a inizio campionato e lo ribadisco adesso. È un campionato molto complicato, la salvezza secondo me rischia di essere a un punteggio alto per cui bisogna veramente cercare di giocare tutte le partite con grande aggressività. I risultati di Caserta nelle ultime due giornate danno valore da un certo punto di vista alla nostra vittoria con loro: credo che la nostra squadra, esclusa se vogliamo la prima partita, non per il valore di Perugia ma perché la prima fa un po’ storia a sé, su quattro partite ne abbia giocato due gare di ottima qualità, contro Caserta e Cuneo. Nel nostro percorso di crescita rimane un po’ la pecca della partita con Firenze in cui siamo stati sciuponi. Questi sono gli aspetti su cui dobbiamo continuare a martellare per cercare di grattare qualcosina anche con squadre come Scandicci».

I biglietti per Chieri-Scandicci possono essere acquistati di persona presso la biglietteria del PalaFenera, o online (anche in prevendita) su https://www.liveticket.it/chieri76

Maggiori informazioni su http://www.chieri76.it/biglietteria/

Domenica 10 novembre è anche il termine ultimo per poter sottoscrivere l’abbonamento per la stagione 2019/2020, presso la biglietteria del PalaFenera e da Dino Sport.

Il programma completo della 6ª giornata.

Sabato 9 novembre, ore 20,30:

– Igor Gorgonzola Novara-Imoco Volley Conegliano

– Saugella Monza-Lardini Filottrano

– Banca Valsabbina Millenium Brescia- Èpiù Pomì Casalmaggiore (diretta RaiSport)

Domenica 10 novembre, ore 17:

– Unet E-Work Busto Arsizio-Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta

– Il Bisonte Firenze-Bosca S. Barnardo Cuneo

– Reale Mutua Fenera Chieri ’76-Savino Del Bene Scandicci

– Zanetti Bergamo-Bartoccini Fortinfissi Perugia

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium