/ Motori

Motori | 21 novembre 2019, 09:32

Giorgio Bernardi torna in Fiesta R2 al Rally Day di Castiglione Torinese

Ritorno al volante della Fiesta R2T del pilota della Valle Po che si presenta al via della gara di domenica prossima, in cui fece faville (sesto assoluto) nella scorsa edizione. Al Rally Day di Castiglione sarà navigato dal quasi concittadino Gabriele Allio di Revello

Giorgio Bernardi torna in Fiesta R2 al Rally Day di Castiglione Torinese

La stagione sembrava finita con l’uscita estemporanea in R5 al “mundialito” di Bassano e invece Giorgio Bernardi ha aggiunto ancora una gara alla sua stagione 2019.

È vero che l’occasione fa l’uomo pilota e che il pilota ben difficilmente si lascia sfuggire l’occasione” commenta il pilota di Martiniana Po in procinto di prendere il via al 3° Rally Day di Castiglione Torinese, in programma sabato 23 e domenica 24 novembre sulla collina che si affaccia sul Po appena oltre Torino.

Diciamo che si sono verificate una serie di concomitanze che hanno fatto sì che prendessi al volo questa occasione di disputare questa gara che mi piace molto, nonostante i pressanti impegni di lavoro di questo periodo. Innanzi tutto l’occasione di usare la Fiesta MK8 di Classe R2T di Marco Savini, un conoscente abruzzese proprietario della vettura che da tempo mi chiedeva di usarla in gara. Questa Fiesta ha già disputato alcune gare nel Centro-Sud Italia, ma mai al Nord, e quindi sarà l’occasione per farla esordire sulle nostre prove speciali” afferma Giorgio Bernardi, che per l’occasione sarà affiancato per la prima volta da Gabriele Allio di Revello, da sempre amico personale del portacolori della scuderia veneta Sport&Comunicazione.

Con Gabriele era da parecchio pensavamo di fare una gara insieme, ma non c’è mai stata l’occasione. Fare equipaggio con lui significa aprire immediatamente una sfida con l’altro equipaggio della Valle Po saluzzese, quello formato da Lucio Ramello ed Enrico Ghietti, mio storico navigatore. Sarà una sfida nella sfida, perché chi perde sarà vittima degli sfottò della compagnia di amici per parecchio tempo. Certo loro hanno una Clio S1600 e noi una piccola Fiesta R2T, ma non si può mai dire” afferma ottimista Bernardi, che nel passato, proprio a Castiglione Torinese ha messo dietro in classifica diverse vetture top della gara come le Clio S1600 e R3C. Lo scorso anno, infatti, Giorgio Bernardi, affiancato dalla cugina Elena, chiuse sesto assoluto vincendo la Classe R2B con una Peugeot 208 VTI, segnando il miglior tempo di categoria in cinque delle sei prove speciali.

Lo scorso anno ci furono 123 iscritti, fra i quali nove S1600 e altrettante vetture di Classe N4 quattro Ruote Motrici. Quest’anno non sarà più facile fare risultato, visto l’elenco iscritti con quattordici S1600 fra le quali ci sono due equipaggi francesi e le altre guidate da nomi blasonati. Noi ci confronteremmo in Classe R2 che vede altrettanti iscritti (quattordici), tutti quanti con velleità di fare bene. Io e Gabriele partiremo per divertirci e ottenere il miglior risultato possibile e, soprattutto, cercheremo, di stare davanti a Lucio Ramello ed Enrico Ghietti. Se la cosa dovesse accadere per loro due sarà un inverno difficile il sabato sera in compagnia”.

Il 3° Rally Day di Castiglione Torinese riproporrà la formula delle due precedenti edizioni con verifiche sportive a Castiglione Torinese dalle 9.00 alle 13.00 di sabato 23 novembre e le tecniche mezzora dopo nella vicina Settimo Torinese.  Lo Shake Down si svolgerà su un tratto di due chilometri nel comune di Gassino Torinese sempre sabato dalle 11.00 alle 14.00. I cronometri scatteranno domenica mattina alle 8.45 per affrontare per due volte le prove di Lauriano, Sciolze e Cordova, prima di tornare a Castiglione Torinese dove a partire dalle ore 15.25 inizierà la cerimonia di arrivo, dopo che i concorrenti avranno percorso 188,10 km di cui 36,40 di prove speciali.

J.M.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium