/ Calcio

Calcio | 30 novembre 2019, 10:00

Toro sull'orlo della crisi si affida a un Belotti a mezzo servizio: "Faremo di tutto per recuperarlo"

Mazzarri confida di schierare il suo capitano, uscito per infortunio contro l'Inter, nell'anticipo delle ore 18 a Marassi contro il Genoa. "Faremo bene, sono sicuro"

Toro sull'orlo della crisi si affida a un Belotti a mezzo servizio: "Faremo di tutto per recuperarlo"

La rotonda vittoria contro il Brescia era servita per riportare il sereno sul cielo granata, ma il pesante 0-3 di una settimana fa contro l'Inter ha visto nuvoloni neri (di contestazione) addensarsi sull'orizzonte del Toro.

Per questo, la gara di oggi a Marassi diventa uno spartiacque delicatissimo della stagione. Una sconfitta contro il Genoa farebbe precipitare la formazione diretta da Mazzarri ai margini della zona retrocessione, con conseguenze impensabili soltanto un paio di mesi fa, quando si parlava di Europa, se non di Champions League. E quell'accenno di contestazione, andato in scena nel finale della gara contro l'Inter, potrebbe diventare la colonna sonora di molte settimane.

Un vecchio motto recitava: quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare. Una frase che calza a pennello per Belotti. Il capitano, uscito quasi subito per infortunio nell'ultima partita, soffre ancora per il problema al costato, si è allenato a parte in tutti questi giorni, ma stringerà i denti e quasi certamente sarà regolarmente in campo. "Sapete quanto è importante il Gallo per noi. Questa settimana si è sempre allenato a parte e domani (oggi per chi legge, ndr farà l'ultimo test. Proveremo fino all'ultimo a recuperarlo, è sicuro".

Le parole di Mazzarri tradicono un cauto ottimismo sulle condizioni del bomber granata. "Per me si è lavorato al meglio, tutti insieme. E tutti insieme abbiamo parlato. Sono fiducioso sul fatto che si possa vedere una squadra in grado di fare le cose bene", ha detto il tecnico, dimostrando una fiducia che andrà poi verificata sul campo. "Con l'Inter abbiamo fatto più del 60% di possesso palla, ci è mancato l'ultimo passaggio e il tiro. Arriviamo lì e poi ci perdiamo per la voglia di fare bene. Pio è chiaro che bisogna migliorare anche la fase difensiva".

Indispensabile che il Toro, tra le migliori difese nello scorso campionato, torni ad avere una difesa all'altezza, visto che in due sole occasioni quest'anno Sirigu ha chiuso con la porta inviolata. Poche le indicazioni sulla formazione, ad eccezione dell'impiego da titolare di Lukic ("uno dei migliori con l'Inter'', ha detto Mazzarri) e del fatto che Berenguer possa fare la differenza "dall'inizio o a gara in corso".

Probabile che in questa occasione lo spagnolo venga rilanciato dal primo minuto in una squadra che ritrova nella lista dei convocati il difensore Bonifazi, mentre per il Primavera Buongiorno è scoccata l'ora della prima chiamata con i "grandi".

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium