/ Sport acquatici

Sport acquatici | 01 dicembre 2019, 09:09

Niente da fare per la Reale Mutua Torino ’81 Iren, adAncona si raccoglie zero

Ad Ancona i ragazzi di coach Simone Aversa giocano un match di alto livello, ma i marchigiani cambiano marcia nel finale e sfruttano al meglio gli errori commessi dai piemontesi e chiudono sul 12-9

immagine di repertorio

immagine di repertorio

La Reale Mutua Torino ’81 Iren non riesce a portare a casa i primi punti della stagione, ma la prestazione vista in vasca questo pomeriggio è sicuramente degna di nota. Ad Ancona i ragazzi di coach Simone Aversa giocano un match di alto livello, ma i marchigiani cambiano marcia nel finale e sfruttano al meglio gli errori commessi dai piemontesi e chiudono sul 12-9. L’andamento dell’incontro è stato pressoché omogeneo dall’inizio alla fine, ma a trionfare è stata la squadra che ha saputo sfruttare meglio le azioni concesse. 


L’avvio di gara pende tutto dalla parte dei giallo-blu che alla metà del primo periodo sono avanti 0-3 grazie alle due reti di Audiberti e a quella di Novara. La reazione dei padroni di casa, però, non si fa attendere e dopo i primi 8’ sono sotto soltanto di una marcatura. Il secondo parziale inizia sul 3-4, ma dopo tre giri di lancette sono i marchigiani a condurre l’incontro, 5-4. Le reti di Vuksanovic e Novara tengono vive le speranze dei torinesi che dopo i primi due tempi sono sotto soltanto di un gol. La terza frazione è quella meno ricca di reti, una per parte. Tutto, dunque, si decide nell’ultimo periodo. A partire meglio sono i ragazzi di coach Aversa che a dopo 45’’ agguantano il pareggio (8-8) con il rigore del mai domo Vuksanovic. Ancona, però, reagisce e trova quattro reti consecutive che di fatto chiudono il match. Solo per le statistiche conta la rete di Gattarossa in superiorità numerica.

Queste le parole del Vice-Presidente, Marco Raviolo: “È stata una grande partita, giocata con grande intensità da entrambe le squadre. I ragazzi sono entrati in vasca con il piglio giusto e con la voglia giusta di provare a vincere la partita. Siamo stati anche in vantaggio, siamo rimasti attaccati al match dall’inizio fino alla fine. La squadra intrapresa è quella giusta, ma dobbiamo necessariamente iniziare a fare punti per raggiungere gli obiettivi che ci siamo dati a inizio stagione. Rispetto alla gara contro Como ho visto una reazione di carattere e una voglia di vincere la gara molto importante. Ancona ha giocato una buona gara e ha un sistema di gioco ben collaudato rispetto alla passata stagione perché ha cambiato pochi uomini. La prossima settimana, però, vorrò vedere una gara giocata con grande intensità.”

cs

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium