/ Calcio

Calcio | 07 gennaio 2020, 10:00

L’ex Toro Alessio Cerci si allena in palestra a Prato Nevoso per rilanciarsi

L'attaccante esterno della Salernitana, che in carriera ha indossato anche le divise di Torino, Atlético Madrid e Milan, ha svolto un programma personalizzato di tre giorni presso la locale sede di "In Linea Sport Studio". Possibile trasferimento per lui nel mercato di gennaio

L’ex Toro Alessio Cerci si allena in palestra a Prato Nevoso per rilanciarsi

Alessio Cerci è un affezionato di Prato Nevoso, le celeberrima stazione invernale della provincia di Cuneo. Non è un mistero. Il calciatore ha scoperto la località monregalese in occasione di un ritiro con il Torino, sua ex squadra, e da allora vi è spesso ritornato in solitaria, accompagnato da sua moglie, Federica Riccardi, e dai suoi figli.

Così, non stupisce che l'attaccante della Salernitana abbia trascorso i primi giorni del nuovo anno sulle vette della stazione sciistica del Mondolé Ski, ma chi pensa che si sia trattato di assoluto relax, sbaglia di grosso.

Il giocatore ha seguito per tre giorni un programma di allenamento personalizzato presso la palestra "In Linea Sport Studio", con sessioni mattutine e pomeridiane, lavorando molto sui quadricipiti, sull'aerobica e dedicandosi anche ad alcuni esercizi a corpo libero.

Pochi gli svaghi che si è concesso (fra questi, un pranzo in baita con la famiglia e una coppia di amici); d'altro canto, la prima parte di stagione in Campania non è stata così brillante per lui. Fortemente voluto in estate dal suo ex allenatore Gian Piero Ventura, il feeling tra i due non si è dimostrato solido come ai tempi d'oro, trascorsi all'ombra della Mole.

Cerci ha fin qui accumulato soltanto 4 presenze in Serie B, per un monte minuti complessivo di 54 giri d'orologio. Decisamente troppo poco per i gusti dell'ala ex Atlético Madrid e Milan, che potrebbe cambiare maglia già in occasione della sessione di mercato invernale.

Intanto, sui social campeggia un suo messaggio sibillino: "C'è una sola costante nella vita: il cambiamento. Dobbiamo accettare che tutto cambi, le persone, le situazioni, i sentimenti, la vita. E dobbiamo accettarlo come un albero fa con il vento: piegandosi, ma non spezzandosi mai".

Parole che sembrano il naturale preludio all'addio alla Salernitana, a meno che Prato Nevoso non riconsegni alla società di Claudio Lotito un atleta completamente recuperato sotto tutti i punti di vista, tanto fisici quanto mentali.

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium