/ Calcio

Calcio | 08 gennaio 2020, 12:00

Il Codacons non esclude una class action contro Juventus, Inter, Milan, Roma, Lazio, Cagliari, Genoa, Udinese e Atalanta

Qualora le Società vengano ritenute responsabili di illeciti nella vicenda legate alle clausole che il diritto ad ottenere il rimborso di tutto o parte dell’abbonamento o del singolo biglietto, in caso di chiusura dello stadio, di rinvio di partita

Il Codacons non esclude una class action contro Juventus, Inter, Milan, Roma, Lazio, Cagliari, Genoa, Udinese e Atalanta

Contro Juventus, Inter, Milan, Roma, Lazio, Cagliari, Genoa, Udinese e Atalanta - le società di calcio finite nel mirino dell'Antitrust cui toccherà di stabilire se le clausole non riconoscono il diritto ad ottenere il rimborso di tutto o parte dell’abbonamento o del singolo biglietto, in caso di chiusura dello stadio, di rinvio di partita siano vessatorie o meno - potrebbe scatenarsi una class action promossa dal Codacons per conto di migliaia di tifosi italiani.

Carlo Rienzi, presidente dell’Associazione a tutela dei consumatori: “Siamo lieti di apprendere che finalmente l'autorità ha deciso di vederci chiaro sulle clausole inserite nei contratti per abbonamenti e biglietti delle partite, che spesso nascondono condizioni a svantaggio degli utenti. Se saranno confermati gli illeciti contestati dall'Antitrust e quindi il diritto negato al rimborso delle partite, ci troveremmo di fronte ad un danno per milioni di euro per i tifosi, considerato il gigantesco business generato dal calcio in Italia”.

Una situazione che il Codacons non esclude possa aprire le porte ad una class action contro le società sportive che saranno ritenute responsabili di illeciti a danno degli utenti, class action alla quale potranno aderire migliaia di tifosi italiani.

Walter Alberto

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium