/ Calcio

Calcio | 10 gennaio 2020, 18:10

Processo piazza San Carlo: le difese Dosio e Bonzano negano responsabilità

La sera del 3 giugno 2017, durante la finale di Champion's League tra Juventus e Real Madrid, rimasero ferite oltre 1500 persone, fra cui Erika Pioletti e Marisa Amato, che moriranno

Processo piazza San Carlo: le difese Dosio e Bonzano negano responsabilità

Nuova udienza preliminare del processo per i fatti avvenuti il 3 giugno 2017 in piazza San Carlo, a Torino, durante la proiezione della finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid. Oggi é toccato alla difesa del viceprefetto Roberto Dosio, rappresentato dall'avvocato Claudio Strata, secondo cui le prescrizioni della Commissione provinciale di vigilanza erano adeguate e anche se non lo fossero state nessuno degli organizzatori ne aveva comunque curato l'esecuzione. In sostanza, secondo il legale la Commissione provinciale di vigilanza non sarebbe responsabile di quanto accaduto in piazza. L'avvocato ha poi evidenziato come l'Amiat, nonostante le sollecitazioni della questura, non abbia ripulito la piazza dalle centinaia di bottiglie di vetro. Sul punto la Procura sostiene peró come a un certo punto della serata in piazza c'era troppa gente e ripulire per Amiat sarebbe stato impossibile.

Successivamente ha preso la parola l'avvocato difensore di Alberto Bonzano, il dirigente di polizia che il 3 giugno era responsabile dell'ordine pubblico. Il legale ha ribadito come l'ordine pubblico sia un'altra cosa rispetto al garantire le condizioni di sicurezza in piazza e che comunque il proprio assistito non avrebbe potuto in nessun modo sospendere l'evento.

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium