/ Volley

Volley | 23 gennaio 2020, 07:00

Con le finali della Nations League la grande pallavolo torna a Torino

Appuntamento dall'1 al 5 luglio al PalaAlpitour, che aveva già ospitato l'atto conclusivo del Mondiale (vinto dalla Polonia) nel 2018

Con le finali della Nations League la grande pallavolo torna a Torino

La grande pallavolo maschile ritorna a Torino, protagonista assoluta del panorama sportivo dall'1 al 5 luglio, quando al PalaAlpitour scenderanno in campo le sei migliori nazionali maschili per la fase finale della Nations League.

Dopo la fase finale dei Mondiali del 2018 (vinti dalla Polonia) la città della Mole torna ad essere cuore pulsante del mondo del volley, a pochi giorni dal via del torneo olimpico di Tokyo. Sei le squadre che si qualificheranno all'atto conclusivo del più prestigioso torneo mondiale ad inviti: si parte con i cinque weekend di gioco, dal 22 maggio al 21 giugno, che decreteranno le cinque squadre ammesse, più l'Italia in qualità di paese organizzatore.

Semplice e coinvolgente la formula delle Finals di Torino: due gironi da tre squadre che qualificheranno le prime due formazioni di ogni raggruppamento alle semifinali. Il tutto, naturalmente, nella splendida cornice del PalaAlpitour che tornerà ad ospitare gli Azzurri di Gianlorenzo "Chicco" Blengini: 13.000 posti a sedere, una struttura tra le più avveniristiche d'Europa, cinque giornate di gare con apertura ticketing online in programma a febbraio 2020, quando sarà definito il calendario delle partite. Un percorso iniziato ieri pomeriggio a Palazzo Madama, patrimonio mondiale dell'umanità Unesco facente parte delle Residenze della Casa Reale di Savoia e sede del Museo civico d'arte antica.

A seguito dell'annuncio, il dottor Ary S. Graça Fᵒ, presidente della FIVB, ha dichiarato: “Sono lieto che la pallavolo stia tornando a Torino. Una città famosa in tutto il mondo per la passione con cui si vive lo sport, abbiamo già visto l'incredibile atmosfera che i tifosi italiani di pallavolo sanno ricreare. La Volleyball Nations League è un evento rivoluzionario che mette i fan al centro dell'azione e non ho dubbi sul fatto che la finale degli uomini possa essere un'esperienza indimenticabile per atleti, allenatori e fan”.

Orgoglio che traspare anche dalle parole del presidente della Fipav, la Federazione Italiana Pallavolo, Pietro Bruno Cattaneo: “La Federazione Italiana Pallavolo è lieta del fatto che le finali maschili della VNL 2020 si disputeranno a Torino. Sono sicuro che il capoluogo piemontese e il Pala Alpitour saranno all’altezza dell’evento, tutti noi infatti, abbiamo ancora negli occhi lo straordinario successo di pubblico delle finali del Campionato Mondiale maschile 2018, una rassegna iridata che si è distinta per essere stata un grande successo organizzativo”.

Paolo Bellino Amministratore Delegato di RCS Sports & Events ha aggiunto: “Il volley è una delle discipline più praticate e vincenti nella storia sportiva italiana, sia in campo maschile che femminile. Torniamo a Torino nell'anno dei Giochi Olimpici con il torneo per nazionali più importante del panorama pallavolistico, un evento prestigioso che coinvolgerà le migliori squadre maschili oltre naturalmente all'Italia di Blengini, e che permetterà di ammirare le squadre e i giocatori che pochi giorni dopo si sfideranno per la medaglia d’oro olimpica. A Torino e in Piemonte la pallavolo gode di un seguito molto importante: la VNL catalizzerà l'attenzione degli appassionati di tutto il mondo al PalaAlpitour. Organizzeremo una cinque giorni di sport che entusiasmerà i numerosissimi tifosi che seguono il volley sia Italia sia all’estero. Per noi di RCS Sport è motivo di grande orgoglio, a quattro anni di distanza dal torneo PreOlimpico di basket FIBA organizzato con noi a Torino, ottenere la fiducia di della FIVB per un altro evento di livello internazionale”.

Tra i protagonisti della VNL anche Gianlorenzo Blengini, ct della Nazionale maschile: “Poter vivere una manifestazione del livello della Volleyball Nations League, erede della World League, nella mia città, Torino, è una grandissima emozione. Sono sicuro che la città, i tifosi e gli appassionati torinesi, e non solo, risponderanno con grande interesse e grande partecipazione. É un torneo che si colloca a stretto contatto con la partenza del torneo olimpico: il primo atto di un'estate eccitante per la pallavolo". 

Così invece la Sindaca di Torino, Chiara Appendino, sull’evento che catapulterà la città al centro del mondo del volley: “Sono estremamente orgogliosa che sia proprio la Città di Torino ad ospitare le finali maschili della VNL. Solo due anni fa, sempre al PalaAlpitour, ospitavamo le finali mondiali di volley maschile, e ricordo bene quale è stato l'entusiasmo della Città, che ha risposto in maniera entusiasta.  Lo stesso, sono certa, accadrà con questo nuovo grande evento di sport che accogliamo nel 2020. La Città, come sempre, si spenderà al massimo per la migliore riuscita possibile dell'appuntamento. Riconfermando come Torino sia ormai riconosciuta quale capitale dello sport. Teatro di eventi e vivaio di talenti. Consapevole di come attraverso lo sport si possano coltivare tutti quei valori che renderanno migliore la comunità del futuro”.

Alberto Cirio, Presidente della Regione Piemonte, e Fabrizio Ricca, Assessore regionale allo sport, hanno dichiarato: "Competizioni di questo tipo sono un vanto per la Regione Piemonte. Con le finali del Volleyball Nations League il nostro territorio andrà a ospitare un evento sportivo di primo piano che attirerà atleti e tifosi provenienti da fuori regione. Il grande sport è una risorsa per il territorio ed è nostra intenzione batterci per attirare sempre più grandi eventi in Piemonte. Questo sia perché fanno bene all’economia locale, sia perché offrono grande spettacolo per i piemontesi”.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium