/ Tennis

Che tempo fa

Cerca nel web

Tennis | 28 gennaio 2020, 12:00

Con Eyes On l’entusiasmo al Tennis Club Rivoli è andato alle stelle

Primo circolo in Piemonte e quarto in Italia a dotarsi del sistema: un campo intelligente a disposizione dei giocatori e nel caso specifico dei ragazzi della Scuola Tennis, al TC Rivoli ben175 di cui 30 agonisti

Con Eyes On l’entusiasmo al Tennis Club Rivoli è andato alle stelle

Essere all’avanguardia è importante, in tutti i settori della vita e ovviamente anche nello sport. Non ha perso tempo in tal senso il TC Rivoli 2000 che è stato il primo circolo in Piemonte ed il quarto in Italia a dotare uno dei suoi campi del rivoluzionario sistema che prende il nome di Eyes On ed è un terreno di gioco (in questo caso al coperto e in terra rossa) monitorato da telecamere HD che registrano tutto e, grazie a particolari algoritmi, possono verificare in tempo reale se una palla è terminata dentro o fuori (come accade solo nei grandi tornei del circuito), registrare un match e i suoi dati, far vedere il replay istantaneo in slow motion, o fotogramma per fotogramma l’esecuzione di un colpo. In sintesi si tratta di un campo intelligente a disposizione dei giocatori e nel caso specifico dei ragazzi della Scuola Tennis, al TC Rivoli ben175 di cui 30 agonisti. Il risultato di una perfetta sinergia operativa tra lo staff tecnico del circolo, che vede quale direttore sportivo Vincenzo Grande, ed il nuovo direttivo, capeggiato dal presidente Andrea Lombardi e dalla vicepresidente Mariagiulia Araldi: “Un impegno importante per il circolo – sottolinea il presidente Lombardi – che ci proietta però nel futuro, all’avanguardia nel settore al fine di offrire sempre più servizi e opportunità di crescita ai nostri ragazzi. Il nuovo strumento sarà anche a disposizione dei soci e degli esterni, ad un costo assolutamente accessibile, con l’obiettivo di soddisfare sempre di più l’attento appassionato”. Eyes On è stato presentato nel corso del fine settimana al TC Rivoli, con ottimi riscontri: “Siamo andati oltre ogni più rosea aspettativa – ha sottolineato il presidente – per quanto concerne l’interesse destato nel pubblico accorso numeroso, soci e non soci, giovani e meno giovani. Soddisfazione in tutti noi, componenti del direttivo in testa, e ulteriore motivazione a proseguire sulla strada intrapresa”. 

Un mezzo all'avanguardia

Coloro che usufruiranno di Eyes On (sistema già adottato dalla FIT anche presso il Centro Federale di Tirrenia dove fatto regolare tappa nel corso dell’anno i migliori azzurri del circuito e gli emergenti), potranno anche rivedere il loro intero incontro o parti dello stesso mediante device entrando sempre di più in un mondo per molti aspetti sorprendente. Perfetto il sistema anche per testare la propria racchetta raffrontandola in tempo reale con altri strumenti e capendo quale di questi meglio si adatta alle rispettive caratteristiche”.

La presentazione

Eyes On, installato da metà dicembre al TC Rivoli 2000, è stato ufficialmente presentato sabato e domenica scorsi nel corso di due intense giornate che hanno dato spazio anche ad un’esibizione femminile (sabato con protagoniste Rita Grande, ex nazionale di Fed Cup e grande interprete del tennis in rosa degli anni ’90 e 2000, Stefania Chieppa, già numero 359 Wta, la giovane Matilde Conti e la vicepresidente Araldi) e ad una maschile fissata nel pomeriggio di domenica, con protagonisti tra gli altri i giocatori ATP Luca Tomasetto ed Edoardo Lavagno, i componenti dello staff del circolo rivolese rispondenti ai nomi di Alberto Sibona ed Andrea Alviano. Spazio ovviamente nelle due giornate ai ragazzi del circolo, vip ed ospiti, soci e accompagnatori. Una festa alla quale non sono mancati i vertici regionali della FIT, il consigliere nazionale FIT Pierangelo Frigerio e i rappresentanti dell’Amministrazione del Comune di Rivoli: “Due giornate intense e di sport puro – ha precisato l’assessore allo sport Andrea Filattiera – con la tecnologia e l’innovazione in primo piano. Siamo attenti come amministrazione a tutto lo sport cittadino e ad iniziative come questa capaci di coinvolgere attorno ad essa i giovani e la popolazione tennistica, di ogni grado e livello. Complimenti al TC Rivoli 2000 per la lodevole iniziativa”. “La risposta dei nostri allievi all’introduzione della novità – ha spiegato Vincenzo Grande, direttore sportivo del circolo – è stata molto positiva, con un incremento di voglia di lavorare sul campo e di attenzione. L’adrenalina è salita molto in tutti noi per la validità del nuovo mezzo intelligente e per il suo potenziale enorme, sia in termini di insegnamento che apprendimento. Un sistema che è ancora patrimonio di pochi e comunque in genere dei campioni del circuito”. Nella mattinata di sabato dimostrazione anche ad altri maestri di circoli piemontesi perché condividere l’eccezione è ulteriore dimostrazione di intelligenza, non solo artificiale. Tra le curiosità della due giorni anche una gara online legata ad Eyes On tra il TC Rivoli 2000 e il Tennis Timing di Brescia, uno dei primi circoli italiani ad adottarlo. Presenti alla giornata inaugurale anche gli inventori del sistema, i trentini Stefano Marcon e Mario Sgro. Un mezzo che proseguirà nel suo sviluppo anche se già oggi è capace di esaudire molti desideri dei suoi fruitori, reali e potenziali. Provare per credere.

M.B.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium