/ Sport acquatici

Sport acquatici | 31 gennaio 2020, 15:00

La Reale Mutua Torino ’81 Iren ospita alla Monumentale, la Rari Nantes Arenzano

L’appuntamento è per sabato 1 febbraio, alle ore 18.30. I liguri sono ancora fermi a quota 0 punti in classifica, i giallo-blu, invece, sono fermi a quota 6, grazie a due vittorie in sei gare disputate

La Reale Mutua Torino ’81 Iren ospita alla Monumentale, la Rari Nantes Arenzano

Dopo una settimana di sosta è tempo di tornare in vasca. La Reale Mutua Torino ’81 Iren è pronta a ospitare, presso la Piscina Monumentale, la Rari Nantes Arenzano.

L’appuntamento è per sabato 1 febbraio, alle ore 18.30. I liguri sono ancora fermi a quota 0 punti in classifica, ma in costante crescita, partita dopo partita. I giallo-blu, invece, sono fermi a quota 6 punti in graduatoria con due vittorie in sei gare disputate. L’ultima partita giocata risale al 18 gennaio ed è la sconfitta per 9-6 rimediata in trasferta contro il Lavagna 90.

La compagine ligure, a differenza dei torinesi, non ha riposato lo scorso week-end perché ha dovuto recuperare la gara interna contro Bologna, valevole per la seconda giornata del girone di andata. A spuntarla sono stati gli emiliani, ma soltanto di una lunghezza (9-10) a dimostrazione di quanto stia bene fisicamente la squadra della Riviera di Ponente. Coach Simone Aversa predica massima attenzione: “La partita di sabato sarà una gara delicata perché abbiamo bisogno assoluto di punti, ci attende una battaglia. Arenzano è una squadra combattiva, che non molla mai. I liguri stanno crescendo visibilmente e la classifica non rende sicuramente l’idea della loro forza. Massimo rispetto, dunque, nei confronti di questa compagine. Ciò che mi aspetto, invece, dai miei ragazzi è una prova di carattere. Vorrei vedere una squadra desiderosa di combattere, di reagire e di dimostrare quanto lavoro è stato fatto in questi mesi. Per il momento, in questo inizio di stagione, ho visto soltanto un paio di volte i miei giocatori affrontare gli avversari con la giusta determinazione. Giocheremo in casa, di conseguenza il calore dei nostri tifosi dovrà servirci come spinta in più per ottenere un risultato positivo”.

Questo week-end la Piscina Monumentale, però, non sarà teatro soltanto del match di serie A2. Sabato 1 e domenica 2 l’impianto di corso Galileo Ferraris ospiterà per la prima volta un torneo di adaptive waterpolo e nello specifico si tratterà della seconda edizione della Granda Cup, organizzata dalla Granda Waterpolo Ability ASD, in collaborazione proprio con la Torino ’81. I giocatori della squadra UISP di pallanuoto adaptive della Granda Waterpolo Ability (compagine cuneese) sono una vera e propria rivelazione della pallanuoto paralimpica. Il club, nato circa un anno fa, accoglie atleti dai 16 ai 55 anni.

“Noi, come Torino ’81, è da un po’ di tempo che pensavamo di organizzare qualcosa per la pallanuoto adaptive - dichiara Franco Nettuno, dirigente giallo-blu - anche grazie ai nostri sponsor che credono molto in questa disciplina. Abbiamo l’occasione di ospitare i ragazzi della Granda Waterpolo Ability di Cuneo, con i quali siamo legati da un’amicizia importante che ci ha permesso di ospitarli durante alcune gare casalinghe della nostra Prima Squadra e di vederli anche in acqua in un match di esibizione con la nostra squadra dei Master. La nostra società è orgogliosa di poter essere un punto di riferimento per questa realtà e l’auspicio è che in futuro la stessa Torino ’81 possa avere una sua squadra di pallanuoto adaptive”.

 

 

G.R.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium