/ Altri sport

Altri sport | 08 febbraio 2020, 06:07

Calciomercato Torino, panoramica invernale dei granata

La finestra invernale di calciomercato si è conclusa solamente da pochi giorni, riportando alcuni strascichi molto importanti per il prosieguo della stagione

Calciomercato Torino, panoramica invernale dei granata

La finestra invernale di calciomercato si è conclusa solamente da pochi giorni, riportando alcuni strascichi molto importanti per il prosieguo della stagione. D’altro canto, nel mese di gennaio che ci siamo ormai lasciati alle spalle, sono state messe a segno numerose trattative, alcune delle quali peraltro particolarmente importanti. In effetti, grazie alle due squadre milanesi, la Serie A ha potuto abbracciare giocatori del calibro di Zlatan Ibrahimovic e Christian Eriksen, due veri e propri pezzi da novanta. La punta svedese, pur essendo vicino alle battute finali della propria carriera, ha risposato la causa del Milan, dove si sta riscoprendo determinante. Il centrocampista danese è invece all’apice del proprio percorso calcistico, ed è considerato come uno dei migliori trequartisti del Vecchio Continente. Più defilate, invece, sono state le due squadre del capoluogo piemontese. La Juventus ha definito l’acquisto del gioiellino Kulusevski, che però sarà valido solamente a partire dalla prossima stagione, e soprattutto si è impegnata nello sfoltire la rosa dai vari esuberi. Più immobile è stata invece la situazione del calciomercato Torino, con la società di Urbano Cairo votata soprattutto ai movimenti in uscita e ad alleggerire i bilanci.

Il calciomercato Torino in effetti è stato fra i più deludenti di questa sessione invernale, perlomeno per quel che riguarda la Serie A: non a caso i tifosi granata hanno tenuto a rimarcare il loro scontento nelle ultime ore, facendosi sentire anche sui profili social della squadra. Il Torino, d’altronde, non rientra certo fra le grandi rivelazioni di questa prima parte di stagione: i piemontesi hanno dato vita ad un cammino intermittente, andando poi incontro ad un principio di crisi nelle ultime settimane. Emblematico, in tal senso, il clamoroso 0 – 7 incassato dall’ Atalanta. Ad esso è seguita anche l’eliminazione della Coppa Italia per mano del Milan. Segnali che lasciavano presagire ad un pronto intervento di Cairo sul mercato, ma che invece si sono spenti nell’assoluto silenzio.

Ecco allora che, in entrata, il calciomercato Torino non si è animato di nessun colpo. Walter Mazzarri, anzi, sarà costretto ad affrontare la seconda parte di campionato con delle risorse limitate rispetto alla prima, viste le numerose cessioni avvenute anche al fotofinish. In particolare, nelle ultime ore di mercato è andato via Diego Laxalt, richiamato bruscamente dal Milan per via della cessione di Ricardo Rodriguez al PSV. Il Torino non ha più avuto il tempo materiale per cercare in giro delle alternative all’esterno uruguayano, mettendo in allarme una corsia sinistra già sofferente per gli acciacchi di Ansaldi.

Altro addio da non sottovalutare è quello di Kevin Bonifazi. Il giovane centrale, impiegato poco nella prima parte di stagione, ha fatto ritorno allo SPAL per la terza volta nella sua carriera, con la formula del prestito. Cairo ha ceduto, sempre sulla via del prestito, anche l’ala offensiva Iago Falque. L’attaccante spagnolo, ormai in declino dopo le prime straordinarie stagioni all’ombra della Mole, proverà a rilanciarsi al Genoa. Da registrare inoltre l’ Interesse dell’ Inter per Simone Zaza, spentosi anche per via delle cattive condizioni fisiche dell’ex attaccante della Juventus: Zaza, infatti, probabilmente non rientrerà prima del mese di marzo.

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium