/ Sport acquatici

Sport acquatici | 08 febbraio 2020, 10:00

Pallanuoto, Reale Mutua Torino ’81 Iren impegnata nell’ennesima trasferta ligure della stagione

Contro lo Sturla, per trovare continuità di risultati

Giacomo Novara (Foto Mario Sofia)

Giacomo Novara (Foto Mario Sofia)

Dopo il successo di misura ottenuto la scorsa settimana nella gara interna contro l’Arenzano, la Reale Mutua Torino ’81 Iren sarà impegnata nell’ennesima trasferta ligure della stagione. Avversaria dei giallo-blu sarà il roster guidato da coach Ivaldi, lo Sturla. Fischio d’inizio previsto per le ore 15 di sabato 8 febbraio.

I piemontesi vantano tre punti in più in classifica (9 punti), ma l’attenzione dovrà essere massima proprio per evitare passi falsi. Con una sconfitta, infatti, i liguri agguanterebbero la Torino ’81 che, a quel punto, si troverebbe nuovamente in una zona pericolosa di classifica, molto vicina ai play-out se non addirittura dentro (in base ai risultati del Crocera e del Como).

Il campionato è sicuramente ancora molto lungo, di conseguenza fare discorsi di questo tipo è ancora prematuro, ma senza ombra di dubbio l’obiettivo dei ragazzi di coach Simone Aversa sarà quello di mantenere a debita distanza la zona calda della graduatoria. Prima della scorsa giornata le due squadre erano appaiate in classifica, ma nell’ultimo turno i giallo-blu hanno centrato una vittoria molto importante (13-12), mentre lo Sturla si è dovuto arrendere contro Bogliasco (10-7).

“La gara di domani - esordisce coach Aversa - è sicuramente alla nostra portata e lo stesso varrà per quella interna contro il Crocera. Mi aspetto che la squadra cresca partita dopo partita, che i ragazzi si sentano più a loro agio in vasca anche e soprattutto quando le gare sono tirate fino alla fine come è successo sia contro Bogliasco sia contro Arenzano. Dobbiamo sicuramente gestire meglio le due fasi di gioco. La scorsa settimana abbiamo regalato troppi palloni permettendo ai nostri avversari di arrivare con troppa facilità in porta. Contro Sturla non dovrà succedere. Dobbiamo continuare a lavorare come stiamo facendo, continuando a essere critici con noi stessi, ma allo stesso tempo anche soddisfatti perché siamo in crescita rispetto a inizio stagione”.

R.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium