/ Altri sport

Altri sport | 09 febbraio 2020, 17:26

Samuele Tron è tornato a Pinerolo con una medaglia d’oro e un comitato di accoglienza (VIDEO)

Ieri sera si è tenuto un momento di festa per il rientro dagli Special Olympics invernali

Samuele Tron è tornato a Pinerolo con una medaglia d’oro e un comitato di accoglienza (VIDEO)

Hanno improvvisato un podio con la bandiera dell’Italia sulla ringhiera di casa. «Ad attenderci c’era un comitato di accoglienza che non ci aspettavamo» rivela sorridendo il pinerolese Andrea Tron, che ieri sera è tornato da Sappada (in provincia di Udine) con il figlio 14enne Samuele che ha gareggiato agli Special Olympics invernali.

 

 «Mia moglie mi ha telefonato dicendomi che dovevamo tornare alle 18, perché dovevo portare via nostra figlia – racconta Tron –. Invece ad attenderci c’erano una trentina di persone di Abbadia Alpina, con le trombette».

Samuele ha gareggiato per il terzo anno consecutivo agli Special Olympics ed è riuscito a portarsi a casa un’altra medaglia d’oro nei 15 metri di scivolamento, dove lui gareggia con il padre che lo tiene per mano, mentre scia all’indietro.
Questa competizione è nata per atleti con disabilità mentali, ma ospita anche chi come il giovane pinerolese ha problemi motori e non vede. In gara c’erano oltre 500 atleti, che hanno fatto tanto di parate per le strade del paese martedì: «Abbiamo respirato l’atmosfera delle gare in un clima di amicizia e mi porto dietro le attenzioni che tanti atleti che abbiamo incontrato avevano per Samu». Ma non solo. «Sono nate anche tante amicizie per lui e per me, con gente di tutta Italia». C’è ancora una cosa che papà Andrea ricorda con piacere, scherzando: «Far salire Samuele sul podio è difficile, ma quando ci sale, non vuole più scendere».

Marco Bertello

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium