/ Sport acquatici

Sport acquatici | 09 febbraio 2020, 07:00

Contro lo Sturla, per l'Iren Torino 81 arriva la prima, agognata vittoria in trasferta

Coach Aversa; "Ci serviva continuità di risultati dopo il successo della scorsa settimana. Sono soddisfatto dell’approccio che hanno avuto i ragazzi questo pomeriggio, anche se non riusciamo a chiudere le partite fino all’ultimo"

Contro lo Sturla, per l'Iren Torino 81 arriva la prima, agognata vittoria in trasferta

Serviva una prova di forza, per confermare la vittoria della scorsa settimana e soprattutto per prendere ancora più fiducia, e così è stato. La Reale Mutua Torino ’81 Iren esce dalla trasferta ligure con tre punti in più in classifica. I giallo-blu si impongono sullo Sturla 10-13.

A fare la differenza il secondo e il quarto periodo, terminati rispettivamente 2-3 e 2-4 in favore dei ragazzi di coach Simone Aversa. Perfetto equilibrio, invece, nel primo e nel terzo. I torinesi si aspettavano una gara tosta, simile a quella giocata contro Arenzano sabato scorso, e rimanendo lucidi nei momenti determinanti sono riusciti a portare a casa un successo molto pesante in ottica zona play-out. Momentaneamente, infatti, lo Sturla (terz’ultimo) è lontano sei lunghezze. La classifica dopo queste otto giornate è ancora molto corta e in un attimo, infatti, i piemontesi dalla zona calda sono arrivati a ridosso di quella più nobile e prestigiosa.

Come lo era ieri, però, anche oggi è troppo presto per fare calcoli. Rimane sicuramente la grande soddisfazione da parte di tutti per il primo successo stagionale lontano dalle mura amiche. Da segnalare l’esordio stagionale tra i pali dal 1’ di Giorgio Costantini, chiamato a sostituire l’acciaccato Aldi. Il prossimo impegno vedrà la Torino ’81 ospitare alla Monumentale un’altra squadra sicuramente alla portata come il Crocera Stadium. Appuntamento per sabato prossimo, 15 febbraio, alle ore 18.30.

Venendo al match, ancora una volta tra i giallo-blu grande prestazione di Ivan Vuksanovic, top scorer del match con 6 reti messe a segno. Il primo parziale si chiude in perfetto equilibrio, 3-3. Al vantaggio ligure iniziale, due reti proprio del numero 8 torinese ribaltano la situazione, 1-2. Due gol di Sturla riportano avanti i padroni di casa che sul finale del primo periodo vengono agganciati dalla marcatura di Oggero, 3-3.

Nel secondo sono gli ospiti a partire meglio e dopo poco meno di 3’ sono già andati a segno con Novara e ancora con Vuksanovic. Le due reti di Sturla sono, poi, intervallate da quella di Gattarossa che permette così alla Torino ’81 di essere avanti 5-6 a metà gara. La seconda parte del match è la copia esatta del secondo parziale. I piemontesi partono ancora una volta forte e si portano addirittura sul 5-8 con Vuksanovic e Federici ottenendo il massimo vantaggio dall’inizio della partita. Sturla, però, non ci sta e riaccorcia le distanze, 7-8. Vuksanovic prova a regalare nuovamente l’allungo, ma i padroni di casa rimangono attaccati al match, 8-9.

Nell’ultimo parziale ci si gioca tutto e la Torino ’81 dimostra grande carattere, soprattutto dopo aver subito la rete del pareggio. Sul 9-9 arrivano due gol a distanza di trenta secondi l’uno dall’altro, siglati da Gattarossa e Maffè, 9-11. Il colpo viene accusato dai liguri che tentano una reazione disperata, ma la rete del momentaneo 10-11 serve soltanto per le statistiche. Nella seconda parte di periodo, infatti, Audiberti e Vuksanovic chiudono i giochi, 10-13.

“Siamo molto contenti - dichiara coach Simone Aversa - per i tre punti. Ci serviva continuità di risultati dopo il successo della scorsa settimana. Sono soddisfatto dell’approccio che hanno avuto i ragazzi questo pomeriggio, anche se non riusciamo a chiudere le partite fino all’ultimo. Sicuramente sotto questo aspetto dovremo migliorare molto, ma ci godiamo questo successo, che è il primo in trasferta della stagione. Buona prestazione di squadra. Spendo due parole per Giorgio Costantini che è partito titolare, sostituendo Aldi che non era molto in forma questo pomeriggio, e ha giocato tutta la partita con grande attenzione e dedizione. A prescindere dal fatto che Giorgio in questi mesi si è sempre allenato molto bene e avrebbe meritato questa opportunità di partire titolare, sono rimasto molto soddisfatto della sua prestazione”.

Sono orgoglioso della reazione dei ragazzi - dichiara Marco Raviolo, vicepresidente della Torino ’81 - e molto felice per questo primo successo lontano da Torino. Da lunedì bisognerà focalizzarsi sul prossimo match, quello contro il Crocera della prossima settimana”.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium