/ Altri sport

Altri sport | 10 febbraio 2020, 10:00

Thibus e Meinhardt vincono il Grand Prix Fie 2020 Trofeo Inalpi

Conclusa a Torino la kermesse di fioretto maschile e femminile

Thibus e Meinhardt vincono il Grand Prix Fie 2020 Trofeo Inalpi

La francese Ysaora Thibus e lo statunitense Gerek Meinhardt sono i vincitori del Grand Prix Fie 2020 Trofeo Inalpi di fioretto che si è concluso a Torino sulle pedane del Pala Alpitour.
Ysaora Thibus, ventottenne francese originaria di Guadalupe, n. 6 del ranking FIE, si è imposta sulla statunitense Lee Kiefer per 15/14 al termine di un assalto condotto sempre in vantaggio fino al  13/9, cui ha fatto seguito la rimonta avversaria e il ribaltamento sul 14 a 13 a favore della statunitense. La francese ha risposto infilando due stoccate di fila, decisive per l’assegnazione del titolo torinese e l’abbraccio a bordo pedana di Stefano Cerioni, che a Los Angeles allena lei e il fidanzato Race Imboden. Sul podio con la medaglia di bronzo, Alice Volpi e Inna Deriglazova.
Nel maschile lo statunitense Gerek Meinhardt si è invece imposto nel derby a stelle e strisce su Alexander Massialas con il punteggio di 15/8. Sul podio con il bronzo, lo statunitense Race imboden e il francese Wallerand Roger.

LE SEMIFINALI FEMMINILI

In semifinale la francese Ysaora Thibus si è disfatta della favorita assoluta, la russa Inna Deriglazova, conducendo l’assalto col vantaggio acquisito fin dall’inizio e andando a chiudere per 15/10. Alice Volpi, invece, è stata eliminata al penultimo atto della gara torinese per mano della statunitense Lee Kiefer, che ha concluso l’assalto per 15/14 infilando la stoccata decisiva al termine di una grande rimonta. Partenza decisa per la senese che è andata subito a condurre per 5 a 0 e a chiudere la prima frazione per 8 a 2. La statunitense ha poi accorciato le distanze fino al 9 pari per poi prendere e tenere il vantaggio di una stoccata dal 10/9 fino al 14 pari, riuscendo a fare poi suo il punto decisivo per la finale.
IL PODIO FEMMINILE

L’azzurra Alice Volpi, numero due del ranking FIE e vincitrice del Grand Prix Fie Trofeo Inalpi  nel 2019 e nel 2015, sale sul podio per la medaglia di bronzo dopo aver superato nei sedici l’esame del derby azzurro con Camilla Mancini per 15/13 e nei quarti la sfida con la russa Anastasiia Ivanova per 15/7. Insieme a lei, la russa Inna Deriglazova, campionessa olimpica a Rio 2016 e tre volte campionessa del mondo 2015, 2017, 2019, che a Torino ha alzato il Trofeo INALPI nel 2017.
Oro  per la francese Ysaora Thibus (n. 6 del mondo, e vicecampionessa del mondo 2018), argento per la statunitense Lee Kiefer (vincitrice del Grand Prix FIE torinese nel 2016).

LE SEMIFINALI MASCHILI

Lo statunitense Alexander Massialas ha dominato in un assalto a senso unico il francese Roger Wallarand con il punteggio di 15/2, mentre nel derby a stelle e strisce Gerek Meinhardt ha superato Race Imboden per 15/11.

IL PODIO MASCHILE

Il podio maschile della prova torinese batte per tre quarti bandiera statunitense, e vede il ritorno di Race Imboden (n. 4 del mondo, campione uscente del Trofeo Inalpi che lo scorso anno lo vide in finale opposto ad Alessio Foconi) e Alexander Massialas (n. 9 del ranking FIE, trionfatore a Torino nel 2017, argento olimpico a Rio 2016), mentre vi salgono per la prima volta l’altro americano Gerek Meinhardt (n. 8 del ranking FIE, bronzo mondiale a Mosca 2015) e a sorpresa il ventunenne francese Wallerand Roger, n. 91 del ranking FIE con all’attivo i bronzi ai Mondiali Giovani 2018 e agli Europei Giovani 2017.

LE AZZURRE NEL TABELLONE

I quarti perdono le due azzurre Elisa Di Francisca (finalista 2019 contro Alice Volpi) e Arianna Errigo, rispettivamente n. 3 e 4 del main draw. Dopo le vittorie sulla coreana Song Oh Chae per 15/13, sulla giapponese Sumire Tsuji 12/9 e nei sedici sulla compagna di squadra Francesca Palumbo per una stoccata col punteggio di 6/5, Elisa Di Francisca (di nuovo allenata a bordo pedana da Stefano Cerioni) è stata stoppata dalla statunitense Lee Kiefer (vincitrice del Grand Prix FIE torinese nel 2016) per 15/6.

La corsa di Arianna Errigo viene invece fermata dalla francese Ysaora Thibus per 15/13, dopo i successi sulla giapponese Rio Azuma (15/12), la statunitense Zander Rhodes (15/13) e la russa Adelina Zagidullina (15/7).

Fuori nei 32 Martina Batini, Martina Sinigaglia, ed Erica Cipressa, nei 64 Claudia Borella, Valentina De Costanzo, Olga Rachele Calissi, Elisabetta Bianchin, Martina Favaretto, Beatrice Monaco.

GLI AZZURRI NEL TABELLONE

Alessio Foconi, finalista del Trofeo Inalpi 2019, approda ai quarti, unico fra gli azzurri, dopo un esaltante assalto vincente sul francese Erwann Auclin nei sedici, dove si impone per 15/8. Ad attenderlo, nella sfida decisiva per un posto sul podio, c’è lo statunitense Alexander Massialas (vincitore a Torino nel 2017 e n. 9 del ranking FIE), che lo supera per 15/9 e guadagna il pass per la semifinale.
Ai sedici, insieme a Foconi, approda solo Guillaume Bianchi, che dopo aver infilato i successi su Siess e Cheung, viene eliminato dallo statunitense Alexander Massialas 15/9.

Per quanto riguarda gli altri azzurri, il tabellone perde troppo presto i favoriti per il podio: il primo colpo di scena della giornata è arrivato dall’eliminazione al primo turno del campione olimpico e n. 4 del mondo Daniele Garozzo, stoppato 15 /9 dal giapponese Takahiro Shikine.

Al tabellone dei 32 esce Andrea Cassarà, n. 6 del ranking mondiale, che dopo aver superato il canadese Maximilien Van Haaster si piega all’ucraino Andrii Pogrebniak 15/12. Allo stesso turno esce anche Giorgio Avola, giunto in main draw attraverso le qualifiche di ieri, che dal vantaggio di 12 – 7 subisce sette stoccate di fila dal coreano Kwanghyun Lee che va a chiudere 15/13. Stessa sorte per Lorenzo Nista che, dopo il successo su Edoardo Luperi per 15/9, cede al britannico Marcus Mepstead 15/13.

Fuori al primo turno gli altri italiani Davide Filippi, Francesco Ingargiola, Damiano Rosatelli, Alessio Di Tommaso.

R.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium