/ Altri sport

Altri sport | 17 febbraio 2020, 12:00

L’Eurogymnica Torino conquista un ottimo settimo posto ad Eboli

Si va verso la Final Six di ginnastica ritmica del 21 marzo, la tappa conclusiva del campionato italiano che vedrà le migliori ginnaste italiane e straniere sfidarsi in pedana, a pochi mesi dai Giochi Olimpici di Tokyo 2020

L’Eurogymnica Torino conquista un ottimo settimo posto ad Eboli

Viaggio di rientro a Torino con il sorriso per le ginnaste dell’Eurogymnica Torino che, in occasione della seconda tappa del Campionato Italiano di Ginnastica Ritmica di Serie A ad Eboli, hanno ottenuto un positivo settimo posto, migliorando così la nona posizione della tappa precedente. 

Ottima gara per la tre volte vicecampionessa del mondo juniores a squadre, la baby farfalla Alessia Judith Leone, che, schierata sia per la prova con il cerchio che con le clavette, ha portato a casa rispettivamente 16,800 e 18,750 punti. Segue la compagna di squadra Laura Golfarelli che con la fune ottiene un punteggio di 14,950, mentre con la palla buona prestazione della ginnasta Luna Chiarello che conquista 14,550 punti. A chiudere le performance della squadra biancoblù ci pensa Giulia Turolla, al nastro, con il punteggio di 12,700. 

Le ginnaste guidate dalla DT Tiziana Colognese e dalle allenatrici Elisa Vaccaro e Sonia Landolina si assicurano saldamente alla classifica della massima serie del Campionato, conquistando 77,750 punti che le portano al settimo posto della classifica parziale, confermando così il nono posto in quella generale. 

Ad aggiudicarsi questa seconda tappa è di nuovo la Ginnastica Fabriano che conduce la classifica generale grazie alla brillante presenza della campionessa Milena Baldassarri, a seguire poi l’Udinese capitanata dalla attesissima Alexandra Agiurgiuculese. 

Il Campionato di Serie A1 e A2 proseguirà poi con la terza tappa di Desio (29 febbraio - 1° marzo) e si concluderà con la finalissima di Torino, la Final Six, dove andranno in scena scontri diretti per assegnare il titolo al termine della stagione, in una manifestazione durante la quale non mancheranno tante sorprese e ospiti speciali ad impreziosire l’evento. 

Si va verso le Final ix di Torino

Sabato 21 marzo, il Pala Gianni Asti, già PalaRuffini, di Torino ospiterà la Final Six di ginnastica ritmica, la tappa conclusiva del campionato italiano di ginnastica ritmica che vedrà le migliori ginnaste italiane e straniere sfidarsi in pedana, a pochi mesi dall’appuntamento più atteso da tutti gli sportivi, i Giochi Olimpici di Tokyo 2020.  

Un nuovo format di gara che rende il campionato ancora più avvincente: le ginnaste, infatti, gareggiano nelle prime tre tappe della cosiddetta regular season per arrivare all’ultimo appuntamento, quello con le Final Six che sancirà il titolo di Campione d’Italia per squadre. Inoltre, la stessa formula permetterà alle tre migliori compagini di Serie A2 di conquistare il tanto sognato posto in serie A1, dove gareggiano le migliori squadre del Paese. 

Dopo l’impeccabile organizzazione dei Campionati Italiani Assoluti e dei Nazionali di Insieme dello scorso giugno, la Federazione Ginnastica d’Italia anche questa volta ha deciso di affidare la regia dell’evento all’A.S.D. Eurogymnica Torino, che per l’occasione torna ad organizzare un evento che si preannuncia ricco di sorprese e di emozioni.  

È già iniziata, frattanto, la prevendita dei biglietti (posto unico) che si possono acquistare al costo di € 15 a persona per ogni giorno di gara scrivendo a segreteria@eurogymnica.it oppure  chiamando il 345 99. 91. 050.

Il ritiro potrà avvenire direttamente al Palasport Gianni Asti (ex Ruffini). 

Ingresso gratuito per i bambini sotto i 6 anni.

I disabili (con diritto all’accompagnamento e con necessità di assistenza continuativa) muniti di biglietto, potranno richiedere il titolo di accesso gratuito per l’accompagnatore (uno solamente e maggiorenne) inviando una mail a segreteria@eurogymnica.it o chiamando il 345 99. 91. 050. 

E’ previsto un numero di posti riservati a disposizione e nelle aree predisposte al Ruffini.

G.R.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium