/ Calcio

Calcio | 22 febbraio 2020, 09:00

Juve, a Ferrara per consolidare il primo posto e mettere pressione a Lazio e Inter

Una sfida importante quella del "Mazza" contro la SPAL per la Vecchia Signora che vorrà uscire da questa trasferta con una vittoria per potersi dedicare, così, alla sfida di Champions League contro il Lione, prima di affrontare l'Inter domenica prossima.

Foto tratta dal profilo Twitter ufficiale "JuventusFC"

Foto tratta dal profilo Twitter ufficiale "JuventusFC"

Questo pomeriggio, alle ore 18.00, la Juventus è attesa dall’insidioso match esterno contro la SPAL del neo-allenatore Luigi Di Biagio. Una gara che servirà come test in vista del più importante incontro che i bianconeri dovranno affrontare
mercoledì sera contro il Lione, sempre lontani dall’Allianz Stadium, e soprattutto prima dell'attesissimo scontro diretto contro l'Inter di domenica 1 marzo alle ore 20.45.

La squadra di Ferrara arriva a questo appuntamento con le ossa rotte: ultima in classifica con 15 punti e reduce da quattro sconfitte consecutive. La Vecchia Signora arriva a questa gara dopo il successo sul Brescia dello scorso week-end che le ha consentito di ottenere il primo posto solitario in classifica a +1 sulla Lazio e a +3 sull’Inter. Tutte le ultime cinque sfide tra prima e ultima in classifica all’inizio di una giornata di serie A si sono concluse con il successo della capolista; l’ultima sconfitta della squadra al comando contro il fanalino di coda è stata proprio della Juventus, nel maggio 2016 contro il Verona, con i bianconeri, però, già con lo Scudetto in tasca.

Come già accennato in precedenza, l’incontro si preannuncia ostico per la squadra di Sarri perché la formazione emiliana vorrà a tutti costi fare punti e soprattutto perché i bianconeri non potranno contare su Bonucci, squalificato, Pjanic e Higuain non al meglio, con l’argentino in dubbio anche per la trasferta di Lione. Al posto di capitan Bonucci dovrebbe tornare titolare dal 1’ Giorgio Chiellini (anche in veste di capitano), al centro del campo la regia dovrebbe venire assegnata a Bentancur e in attacco Dybala tornerà a fare coppia con Ronaldo dal fischio d’inizio.  

PROBABILI FORMAZIONI

SPAL (4-3-3): Berisha; Cionek, Zukanovic, Bonifazi, Fares; Missiroli, Valdifiori, Castro; Strefezza, Petagna, Di Francesco. Allenatore: Di Biagio.

Juventus (4-3-3): Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro; Ramsey, Bentancur, Rabiot; Bernardeschi, Dybala, Ronaldo. Allenatore: Sarri.   Tra le fila dei padroni di casa Vicari recupera, ma non ce la fanno Dabo e Cerri. Non ci sono altre novità eclatanti rispetto alla sfida contro il Lecce. La Juve, invece, dovrebbe scendere in campo con diverse modifiche. Sarri perde Gonzalo Higuain. L'argentino non ha recuperato dalla lombalgia, si è allenato a parte anche alla vigilia della sfida di Ferrara e andrà valutato in vista del Lione. Non convocati Pjanic e Khedira, che restano a Torino a lavorare in vista della Champions League, dove entrambi saranno a disposizione. Torna Cristiano Ronaldo, che dopo il riposo concordato contro il Brescia, partirà dal 1’ con Dybala. Qualche chance di titolarità, invece, per Gigi Buffon. Sempre in difesa, a custodia della porta bianconera, vista l’assenza di Bonucci dovrebbe partire titolare Giorgio Chiellini. Possibile, invece, l’utilizzo di Bernardeschi come terzo giocatore d’attacco, ma la trattativa è in fase di evoluzione.  

CURIOSITÀ

La Spal è imbattuta in casa nel XXI secolo contro la Juventus in serie A, grazie a un pareggio (0-0 nel marzo 2018) e a un successo (2-1 nell’aprile 2019). L'ultima squadra a battere un'avversaria con almeno 41 punti in più in classifica in serie A è stata proprio la Spal contro la Juventus, nello scorso aprile: da allora quattro successi della squadra più avanti in classifica (2 Napoli, 1 Juventus, 1 Inter).

La formazione bianconera ha vinto tre delle cinque sfide negli anni 2000 contro la Spal in Serie A (1N, 1P), compresa quella più recente (2-0 a settembre), tenendo la porta inviolata in tre di queste gare.

Molte delle speranze salvezza della Spal sono affidate ad Andrea Petagna, chiamato a sfatare il tabù Juve (mai andato a segno contro i bianconeri nelle precedenti sette sfide di serie A): già a quota nove gol in questo campionato, può diventare il primo giocatore in assoluto ad andare in doppia cifra di reti in due differenti stagioni di serie A con la maglia della Spal. In casa bianconera occhi puntati su Cristiano Ronaldo che, in caso di marcatura, realizzerebbe un altro record: a segno nelle sue ultime 10 presenze in campionato, il portoghese è a meno uno dal record di 11 presenze consecutive in gol in una singola stagione di serie A, attualmente condiviso da Batistuta e Quagliarella. Ci sono proprio tutti gli ingredienti per assistere a un grande match-

Andrea Colella

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium