/ Calcio

Calcio | 26 febbraio 2020, 09:00

Juve, torna la Champions anche per i bianconeri impegnati a Lione nell'andata degli ottavi di finale

Fischio d'inizio previsto per le ore 21.00. Oltre al campo, a tenere banco la questione legata al Coronavirus e alle polemiche del sindaco dei due comuni in cui si trova il Groupama Stadium, contrario all'arrivo dei tifosi bianconeri.

Foto tratta dal profilo Twitter ufficiale "JuventusFC"

Foto tratta dal profilo Twitter ufficiale "JuventusFC"

"Come misura precauzionale, non sono affatto favorevole all'arrivo dei sostenitori italiani per evitare qualsiasi rischio di contagio e l'ho reso noto ai servizi statali".

Con queste parole Laurence Fautra, il sindaco di Décines-Charpieu, i due comuni francesi della metropoli di Lione in cui si trova il Groupama Stadium, si schiera nettamente contro l’arrivo dei tifosi bianconeri (previsti circa 3mila sostenitori della Vecchia Signora) in vista del match odierno.

Coronavirus, dunque, protagonista anche in Champions League, ma ciò che più interessa agli amanti del calcio e alle due squadre impegnate in questo importante appuntamento è soltanto il verdetto del rettangolo verde. Ed è ciò che vi andremo a raccontare. Lione e Juventus si affronteranno questa sera in terra francese, con fischio d’inizio previsto per le ore 21.00.

Torna, dunque, il grande calcio europeo anche per la squadra di mister Sarri che dopo le belle prestazioni di Atalanta e Napoli non vorrà sicuramente sfigurare. Di fronte troverà un avversario non irresistibile, ma sicuramente da tenere d’occhio. Se ci aggiungiamo poi l’imprevedibilità di questa competizione e il fattore campo “a sfavore”, allora, diventa tutto più difficile.

“Il virus - dichiara Maurizio Sarri - è un problema europeo, non italiano. In Italia sono stati fatti 3.500 tamponi, abbiamo un certo numero di positivi, in Francia ne avete fatti 300. Se ne farete 3.000, avrete gli stessi positivi dell'Italia. I nostri tifosi hanno tutto il diritto di essere qui. Abbiamo di fronte un problema, abbiamo il dovere di cercare di contenerlo e risolverlo”.

Parole forti e importanti quelle del tecnico toscano che ha poi voluto concentrarsi su ciò che questa sera conterà ancora di più per la Juventus, il calcio giocato. Come al solito non si è sbilanciato nel dare indicazioni di formazione, ma ha fatto capire che Khedira e Douglas Costa non sono ancora pronti per un impegno così importante. Su Rabiot, invece, ha speso parole di stima e riconoscenza per il lavoro svolto dall’ex PSG in questi primi mesi in bianconero.

Rimangono, però, dubbi sui protagonisti che scenderanno in campo dall’inizio e non soltanto per quanto concerne il centrocampo. Questi i probabili undici della Vecchia Signora e dei transalpini.

PROBABILI FORMAZIONI
LIONE (3-4-1-2):
Lopes; Denayer, Marcelo, Marçal; Dubois, Tousart, Aouar, Cornet; Terrier, Ekambi, B. Traoré.
JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo, Bonucci, de Ligt, Alex Sandro; Ramsey, Pjanic, Rabiot; Cuadrado, Dybala, Cristiano Ronaldo.  

NUMERI E CURIOSITÀ
I bianconeri hanno raggiunto la fase a eliminazione diretta della Champions League per la sesta stagione consecutiva. Sono stati, inoltre, l'ultima squadra a vincere nella competizione sul campo dei francesi, che fin qui hanno trovato solo due successi e non si qualificano ai quarti di finale da dieci anni. Il Lione non ha mai vinto contro la Juve in competizioni europee (un pareggio e tre sconfitte), perdendo entrambe le partite in casa contro la squadra italiana con lo stesso punteggio (0-1 ai quarti di finale dell’Europa League 2013/2014 e nella fase a gironi della Champions League 2016/2017).

Inoltre i francesi sono stati eliminati in entrambe le precedenti occasioni in cui hanno affrontato squadre italiane nella fase a eliminazione diretta di Champions League: 1-3 complessivo contro il Milan nel 2005/2006 (quarti di finale) e 0-2 contro la Roma nel 2006/2007 (ottavi di finale). Dall’altra parte, la Juventus ha sempre passato il turno contro squadre francesi in queste fasi della competizione (quattro volte su quattro precisamente).

Il Lione è la squadra francese che ha raggiunto più volte la fase a eliminazione diretta della Champions League (undici). Tuttavia, sono passati 10 anni dall’ultima volta in cui ha superato gli ottavi di finale (2009/2010). Garcia dovrà fare a meno del suo giocatore più pericoloso, ovvero Memphis Depay (sei gol, quattro assist) che ha preso parte attiva al 45% dei gol dei transalpini in Champions League dall'inizio della scorsa stagione.

Andrea Colella

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium