/ Toro

Toro | 28 febbraio 2020, 09:00

L’11 marzo il recupero col Parma, come cambia il calendario del Toro

La gara con l’Udinese (inizialmente in programma lunedì 9) anticipata a sabato 7 marzo: in quattro giorni i granata giocano due sfide casalinghe fondamentali sulla strada per la salvezza. Oggi niente conferenza della vigilia per Longo

L’11 marzo il recupero col Parma, come cambia il calendario del Toro

Dopo una attesa interminabile, alle 22 di ieri sera la Lega Calcio ha finalmente partorito le sue decisioni. Juve-Inter a porte chiuse così come altre quattro partite del prossimo turno, ma non Napoli-Toro di domani sera, che vedrà la presenza del pubblico sugli spalti del San Paolo.

I granata hanno finalmente saputo quando recupereranno la gara non disputata domenica contro il Parma, per l’allerta coronavirus. La data prescelta è mercoledì 11 marzo, con fischio d’inizio alle ore 18.30. Di conseguenza cambia anche il programma della sfida contro l’Udinese, inizialmente in calendario come posticipo di lunedì 9 marzo: la Lega ne ha disposto l’anticipo a sabato 7 alle ore 15, mentre Lecce–Milan slitta al lunedì sera, al posto della gara dei granata.

Per il Toro, insomma, la strada che porta alla salvezza vedrà due consecutivi impegni casalinghi nel giro di quattro giorni che potranno dire qualcosa di importante, se non decisivo, sul destino dei granata. Contro Udinese e Parma sarà vietato sbagliare ancora, come tante troppe volte è successo in questa stagione di fronte al pubblico dell’Olimpico. Intanto incombe ormai la sfida contro il Napoli (che sarà arbitrata dal signor Mariani di Aprilia), per la quale è a forte rischio la presenza di Berenguer, per il forte attacco di lombalgia accusato nell’allenamento di mercoledì.

Oggi se ne saprà di più, quando verrà diramato l’elenco dei convocati per la gara del San Paolo, che non sarà però presentata da Moreno Longo nel consueto appuntamento della vigilia con la stampa: in osservanza dell’ordinanza della Regione Piemonte, che vieta gli assembramenti di persone in luoghi pubblici, il Torino non predisporrà conferenza stampa prima della partenza per Napoli. Un altro effetto provocato dal coronavirus.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium