/ 

Che tempo fa

Cerca nel web

| giovedì 08 dicembre 2016, 20:35

Serie D - Pro Settimo, tre punti fondamentali

Basta una rete di Caracciolo allo scadere del primo tempo per aver ragione del fanalino di coda Legnano

Il tecnico biancocerchiato Nobili

Il tecnico biancocerchiato Nobili

Vince di misura la Pro Settimo & Eureka di mister Nobili che, con il gol di Caracciolo ad un minuto dal termine del primo tempo, passa contro i lombardi del Legnano. Si regala quindi una dolce Immacolata, ma la testa deve rimanere concentrata sul campionato in vista della partita contro la Varesina tra appena tre giorni. La partita non è stata particolarmente entusiasmante, ci sono stati momenti morti in cui accadeva davvero poco o nulla. Il Legnano, in crisi di risultati da molto ormai, incassa l’undicesima sconfitta in stagione e si ritrova ancor di più fanalino di coda del girone. Brutta prestazione per l’undici allenato da mister Salvigni, che come se non bastasse, deve sentirsi i cori infamanti della propria tifoseria che contesta dirigenza e presidente, insieme  alla squadra e allo staff.

Nel primo tempo c’è stata una vera e propri a fase di studio tra le due formazioni, poche azioni degne di nota ma molto scambio a centro campo e passaggi nella difese, dal 20’ più o meno sono iniziate le azioni d’attacco, la prima a farsi viva è stata la formazione di casa che si getta in avanti sfruttando le vie laterali, palloni lanciati nel mezzo a cercare gli attaccanti in posizione per poter calciare in porta. C’è stato un forcing della Pro ma nessun vero pericolo ha corso la retroguardia lilla. Ospiti che si affacciano dalle parti di Zamariola alla mezz’ora quando Armato, il migliore sicuramente dei suoi, dà il via alla sua personale sfida con il portiere avversario. I colpi sono centrali e facili comunque da parare. Mentre ci si avvicina al termine del primo tempo, ecco l’episodio che svolta la trama del gioco, Balconi riceve il secondo cartellino giallo della sua partita, per aver simulato in area, e viene mandato in anticipo negli spogliatoi. Da quel momento perde lucidità il Legnano, che subisce tre minuti dopo il gol dalla Pro Settimo. Dopo un calcio d’angolo per i padroni di casa, Casula riceve il pallone fuori area, lo piazza per Caracciolo che salta un difensore e la mette nell’angolino per il vantaggio.

La ripresa è senza emozioni, Legnano che continua a subire le incessanti proteste dei suoi “tifosi” e Pro che mantiene il possesso palla e amministra il vantaggio senza troppi problemi. Avrebbe anche la possibilità di andare sul due a zero ma le occasioni sono malamente sprecate dal reparto offensivo. Dopo tre minuti di recupero, l’arbitro decreta la fine della gara. Tre punti fondamentali in chiave salvezza per la Pro e un’altra sconfitta che aggrava la crisi del Legnano.

 

PRO SETTIMO-LEGNANO   1-0
Marcatori: pt 44’ Caracciolo.
Pro Settimo (4-3-1-2): Zamariola 6, Magnati 6.5, Casula 7, Caracciolo 7.5, Romano 6, Rubin 6.5, Castelletto 6 (28’ st Sillano 6), Procaccio 6 (17’ st Menon 6.5), Fumana 6.5, Comentale 6, Taraschi 6.5 (43’ st Sorato 6.5). A disp. Galante, Nacci, Guido, Mosca, Nosenzo, Ferraris, Sorato. All. Nobili
Legnano (4-3-3): Houehou 6, Bolis 5.5 (28’ st Bianchi 5), Paroni 6, Rovrena 5 (25’ st Laraia 5), Rondelli 6, Mele 5.5 (13’ st Ibe 5), Balconi 4.5, Hazah 5, Armato 6.5, Scampini 6, Provasio 5.5. A disp. Di Graci, Adici, Lodi, Lucente, D’Ippolito. All. Salvigni
Arbitro: Trischitta di Messina 6
Note: Espulso Balconi (pt 41’) per doppia ammonizione. Spettatori 200 circa. Recuperi: pt 2’, st 3’.

Andrea Flora

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore