/ 

Che tempo fa

Rubriche

Cerca nel web

| mercoledì 06 dicembre 2017, 17:00

Juve, quello degli ottavi sarà un sorteggio da brividi

Inserita nell'urna delle seconde classificate, la Vecchia Signora rischia un'accoppiamento durissimo. Ma anche per le teste di serie l'incrocio con i bianconeri può rappresentare una mina vagante..

In attesa degli ultimi verdetti della prima fase di Champions League che arriveranno nella serata di oggi, per la Juventus c'è già una certezza: gli ottavi di finale non saranno una passeggiata.

Non potrebbe altrimenti visto che si tratta della più importante competizione europea per club, ma mai come quest'anno per la Vecchia Signora il rischio di un abbinamento micidiale appare così concreto dato che il secondo posto nel girone porta con sè, non solo la qualificazione, ma anche l'accoppiamento con una testa di serie del prossimo sorteggio, in programma lunedì alle 12 a Nyon.

Escludendo Barcellona (vincitore del girone dei bianconeri) e Roma (i derby nazionali nel prossimo turno non sono ancora ammessi), restano sei le possibili rivali per Buffon e compagni: Manchester United, Manchester City, Tottenham, Paris Saint-Germain, Besiktas e una tra Liverpool, Siviglia e Spartak Mosca. Probabile una trasferta in Inghilterra vista la cospicua presenza britannica nell'urna delle migliori 8 della fase a gironi, ma attenzione anche al PSG di Neymar.

D'altro canto, nell'urna due in compagnia dei bianconeri ci saranno squadroni quali Real Madrid Bayern Monaco e Chelsea: compagini che, proprio come la Juventus, non hanno nulla da invidiare alle teste di serie.

Preferire un'avversaria ad un altra, ora come ora ha però poco senso.

Era importante superare il girone e così è stato, ciò che il destino ha in serbo per i campioni d'Italia e vice campioni d'Europa in carica lo scopriremo tra qualche giorno; rimaniamo comunque convinti che chiunque nell'urna delle "big" rimanderebbe volentieri il viaggio all'Allianz Stadium ad un'occasione diversa dagli ottavi di finale: la Vecchia Signora infatti può rappresentare una vera e propria mina vagante, anche per i club più quotati del continente.

Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore