/ 

Che tempo fa

Cerca nel web

| martedì 13 marzo 2018, 14:27

ProSettimo, la vittoria dopo 110 giorni. Mister Romagnino: "Può essere la svolta"

Dopo la retrocessione dalla serie D il club ha scelto di affidarsi ai giovani dopo il mercato invernale: ora l'obiettivo è la salvezza

PROSETTIMO-PAVAROLO 3-0 - Eccellenza A

ProSettimo: Maja, Nosenzo, Costa, De Stefano, Francia, Petracca, Visciglia, Piotto, Sinato, Longo, Taraschi. Subentrati: Sabbioni per Longo (20' st), Fadda per Sinato (39' st), Cianfaglia per Taraschi (38' st), Adejan per Visciglia (40' st), Chiarle per Costa (42' st). A disp.: Lattanzio, El Hachmaoui. All.: Romagnino.

Pavarolo: Salvalaggio, Di Blasi, Bragardo, Ronco, Locascio, Anzaldi, Luzio, Fiore, Bonino, Gatti, Ranieri. Subentrati: Daroui, Bendelli, Ronco, Mignone. A disp.: Catana, Bali, Serra. All.: Truffo.

Arbitro: Lama di Bra.

Reti: 2' Taraschi, 30' Sinato, 34' st Costa.

Una vittoria che mancava da 112 giorni, esattamente dal 19 novembre 2017 (6 punti in 12 giornate). La ProSettimo si è sbloccata con il 3-0 al Pavarolo nel segno di Taraschi, Sinato e Costa. In campo c'erano anche i baby Nosenzo ('97), Petracca ('00), Longo ('99), Sabbioni ('97), Fadda ('98), Chiarle ('00) assieme agli esperti Maja, De Stefano, Visciglia, Piotto e soprattutto bomber Sinato, classe '79. Dall'altra parte, in casa Pavarolo, un esercito di 2000 assieme al classe '81 Ronco, al '98 Gatti e al portiere del 1991 Salvalaggio. Si sta cercando di salvare il salvabile.

La parola "salvezza" risuona ovviamente anche in casa ProSetttimo, perchè è diventato questo l'obiettivo stagionale. Parola a mister Romagnino: "Sì, è passato fin troppo tempo per tornare a rivedere i tre punti...Ciò che più conta è che siano arrivati e che la squadra abbia ripreso fiducia e morale in un turno dove il Lucento ha visto sospesa la sua gara, l'Arona ha fatto solo un punto e il BorgoVercelli ha perso. Domenica giocheremo proprio contro il Lucento e ovviamente da qui in avanti cercheremo solo di salvarci ed evitare i playout. Non nascondo che non erano questi i piani ad inizio stagione. Speravo in una stagione molto diversa, ma tanti fattori hanno inciso sul rendimento della squadra e ora sono qui a lottare con i ragazzi. Fino alla fine".

La classifica dice la verità? Il mister risponde: "Assolutamente sì. Il Trino ha qualcosa in più delle altre squadre e merita di stare davanti, anche se Stresa, Biellese, Romentinese e Baveno sono ottime formazioni. Dietro ci sono sottili equilibri e proveremo a riprendere Verbania e BorgoVercelli, che tra l'altro affronteremo proprio dopo il Lucento. Ci sono ancora molti scontri diretti".

Le prossime tappe: Lucento, BorgoVercelli, Verbania (è qui che si deciderà mezza stagione) poi Alicese, Stresa, Biellese, Arona e Aygreville. Romagnino: "Siamo fiduciosi. In rosa abbiamo giovani veramente molto bravi e i giocatori più esperti dovranno dare un qualcosa in più in queste ultime partite. Nessuno vuole pensare ad una doppia retrocessione per questa società".

Un'ultima annotazione sugli arbitri. Romagnino: "Avrei fiumi di cose da dire, ma mi sono imposto di non parlare degli arbitri. Mi limito a dire che quest'anno ne ho viste di tutti i colori e complessivamente a livello di preparazione e personalità dei direttori di gara credo vada peggio di altre stagioni"

Michele Rizzitano

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore