/ 

Che tempo fa

Cerca nel web

| domenica 08 luglio 2018, 18:02

Alpignano, il buon esempio per la cura della città arriva dai ragazzi

Il Parco Grande Torino risistemato dopo la segnalazione di cinque teenager

Lo scorso marzo, cinque ragazzi alpignanesi tra i 12 ed i 17 anni hanno chiesto un incontro con il sindaco Andrea Oliva per presentare delle richieste di miglioramento e risistemazione del campo sportivo dedicato al Grande Torino, in Via XXV Aprile.

"Sono stato favorevolmente colpito da questi ragazzi - ha commentato il primo cittadino - per la loro educazione e precisione nell'esporre le loro richieste, che sono state accolte e alle quali abbiamo provveduto in questi mesi. Non è da tutti, nemmeno tra gli adulti, prendere a cuore una situazione e cercare una soluzione faccia a faccia con l'amministrazione comunale, in maniera così adulta e con uno spirito così collaborativo".

Durante quell'incontro l'amministrazione comunale ha delineato un piano di intervento insieme ai ragazzi, e a seguito dei lavori di manutenzione delle ultime settimane è stata inviata una lettera d'invito ai cinque giovanissimi per una partita amichevole inaugurale che si terrà giovedì 5 luglio alle 18, in cui una rappresentativa dell'amministrazione comunale sfiderà i ragazzi del campetto.

"Questi ragazzi si sono contraddistinti come cittadini che vivono attivamente il loro paese e hanno a cuore il buon funzionamento del bene comune: sono un vero esempio non solo per i loro coetanei, ma per tutta la comunità alpignanese" ha aggiunto il vicesindaco Gianni Brignolo, anche lui presente all'incontro di marzo. "Come amministrazione puntiamo molto sull'avvicinamento dei giovani alle istituzioni, per favorire la partecipazione attiva alla vita della città, accrescere il senso di appartenenza alla comunità, formare una coscienza civica solidale, critica e costruttiva", hanno affermato Oliva e Brignolo, richiamando anche i principi su cui un anno fa si decise di fondare, tra l'altro, la Consulta Giovanile.

L’area Giardini Grande Torino venne inaugurata nel settembre 2008 dall’allora amministrazione comunale guidata da Sergio Andreotti, grande tifoso granata, grazie all’impegno del Toro Club alpignanese. Alpignano ha sempre avuto legami con il mondo granata; ora dove ha la sede il municipio, c’era l’albergo di Pianelli dove la squadra veniva in ritiro. Il cippo eretto nei giardini con targa venne inaugurato alla presenza di ex calciatori che fecero la storia del Grande Toro, fra tutti Sauro Tomà e poi Franco Ossola, Natalino Fossati e Claudio Sala.

Nel tempo i giardini hanno visto il loro declino, sia per la scarsa manutenzione comunale sia perché spesso teatro di atti vandalici.

Ora, con la riqualificazione e la presenza costante di ragazzi di buona volontà, si confida che possano riacquistare centralità nel quartiere.

Paolo Giordanino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore