/ Calcio

Calcio | 16 febbraio 2020, 11:00

Il Val d’Lans soffre, ma espugna Castellamonte ed allunga il passo in vetta

Mister Eugenio Parvopasso: "Salviamo solo il risultato. Abbiamo rischiato di perdere, compromettendo l’intero andamento del campionato. Una prestazione sotto tono da parte di tutta la squadra, nessuno escluso"

Il Val d’Lans soffre, ma espugna Castellamonte ed allunga il passo in vetta

Non si ferma la corsa del Val d’Lans, che espugna 5-4 il campo del Castellamonte calcio a 5 e allunga così in vetta alla classifica del campionato di Serie C1 grazie al contemporaneo pareggio del Fucsia Nizza contro il Cus Piemonte Orientale. Tre punti pesantissimi per i valligiani, che vanno sotto di due reti, recuperano, allungano e a pochi secondi dalla fine rischiano di gettare al vento la vittoria: il tiro libero calciato da Pezzetti, infatti, finisce a lato e può esplodere così la gioia dei Lupi. E dire che la partita sembrava essersi messa subito bene per gli ospiti, passati in vantaggio dopo appena tre minuti di gioco con Federico Perino, bravo a sfruttare l’ottimo invito di Licciardi.

Lanfredi sembra essere però un muro invalicabile e, poco più tardi, sono i canavesani a trovare il pari con Simone Fancello, che dopo il primo tentativo respinto da Alessandro Carrai al secondo non lascia scampo all’estremo difensore biancoblù. Si va al riposo sull’1-1, ma ad inizio ripresa sono i padroni di casa a spingere sull’acceleratore e a sorprendere la prima della classe: prima il Pezzetti e poi Raviglione calano il tris. La reazione non si fa attendere: ancora Perino, su invito di Minchillo, accorcia le distanze praticamente a porta vuota, poi ci pensa il capitano, grazie al calcio di rigore assegnato dall’arbitro per un tocco di mani di Khanani sulla conclusione di Minchillo, a ristabilire la parità.

Licciardi sale in cattedra e, con altre due reti nel giro di un giro d’orologio, sembra mettere al sicuro il successo. Nel finale, però, la sfida si accende: prima Younes Lahreche colpisce un clamoroso incrocio dei pali, poi è ancora Raviglione a riportare in partita i suoi. A pochi istanti dal termine i biancoblù perdono palla e Strozzi commette il sesto fallo, mandando Pezzetti sul dischetto dei nove metri. Il pallone finisce lontano dal palo e la capolista può tirare un sospiro di sollievo, mantenendo la propria imbattibilità stagionale. Ora la testa è già rivolta alla sfida di Coppa Italia contro i toscani del Pontedera, in programma domenica 16 febbraio.

Questo il commento di mister Eugenio Parvopasso: "Salviamo solo il risultato. Abbiamo rischiato di perdere, compromettendo l’intero andamento del campionato. Non possiamo permetterci questi cali di tensione, non dobbiamo mai mollare se vogliamo arrivare in alto. Una prestazione sotto tono da parte di tutta la squadra, nessuno escluso: con l’esperienza di questo gruppo non è possibile subire un tiro libero a pochi secondi dal termine, soprattutto in possesso di palla. La fortuna ci ha aiutato: prendiamoci questi tre punti e vediamo di voltare subito pagina".

CASTELLAMONTE - VAL D’LANS: 4-5

CASTELLAMONTE: Lanfredi, Khanani, Puzzo, Pezzetti, Andrea Fancello, Raviglione, Simone Fancello, Bertotti, Longo. All. Petri.

VAL D’LANS: Carrai, Lahreche, Imbarrato, Pennisi, Licciardi, Simone Fiscante, Manuel Fiscante, Perino, Strozzi, Minchillo, Arbezzano, Attardi. All. Parvopasso - vice all. Boscolo.

ARBITRI: Salvatore Ciriolo della sezione di Novara e Marco Puzzangara della sezione di Ivrea.

G.R.

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium