/ Juve

Juve | 07 aprile 2020, 17:18

Messo ai domiciliari uno dei quattro giovani condannati per i fatti di piazza San Carlo

Risultato positivo al coronavirus, è stato trasferito nella casa di un familiare uno dei componenti della "banda dello spray al peperoncino"

Messo ai domiciliari uno dei quattro giovani condannati per i fatti di piazza San Carlo

Risultato positivo al Coronavirus, uno dei quattro giovani condannati (in primo grado) per i fatti di piazza San Carlo del 2017 e detenuto al carcere delle Vallette, dove sta scontando la pena di 10 anni e quattro mesi di reclusione.

Il giovane, dopo un passaggio in isolamento nella sezione “nuovi giunti”, è stato scarcerato e portato, in regime di detenzione domiciliare, nella casa di un familiare.
Il 3 giugno 2017 una serie di ondate di panico fra le decine di migliaia di persone assembrate in piazza San Carlo per seguire la finale di Champions League su un maxischermo provocò 1.600 feriti, due dei quali, Erika Pioletti e Marisa Amato, in seguito morirono per la gravità delle lesioni.

Secondo le indagini, a scatenare il caos fu un gruppo di rapinatori che sparsero dello spray al peperoncino.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium