/ Juve

Juve | 09 maggio 2020, 17:35

Juve, primo allenamento per Dybala dopo la guarigione. Chiellini: "Giusto il taglio degli stipendi"

Per l'argentino, dopo i test medici, prima seduta alla Continassa: il coronavirus è definitivamente alle spalle. Il difensore annuncia: "In campo ancora un anno o due, poi farò il dirigente"

Juve, primo allenamento per Dybala dopo la guarigione. Chiellini: "Giusto il taglio degli stipendi"

C'era anche Paulo Dybala tra i giocatori della Juve stamattina alla Continassa per gli allenamenti individuali.

L'argentino, che mercoledì ha annunciato di essere guarito dal coronavirus, a 46 giorni dalla prima positività, ieri aveva svolto le visite mediche e oggi è tornato a correre e ad allenarsi sul campo del centro sportivo. Ora si tratta solo di capire se il 18 maggio ripartiranno le sedute di squadra e, soprattutto, se e quando ripartirà il campionato.

Il capitano Giorgio Chiellini, invece, in una lunga intervista a Sky è tornato sulla scelta fatta da lui e dai compagni di rinunciare agli stipendi da marzo a giugno, che ha consentito alla società di risparmiare 90 milioni di euro: "Sono orgoglioso della scelta fatta: lo spogliatoio ha capito il momento difficile che tutti stavamo vivendo e che c'era questa necessità: abbiamo fatto ciò che dovevamo fare e non ci è stata imposta da qualcun altro".

"Penso di avere ancora qualcosa da dare in campo, vedremo se per uno o per duei anni. Poi l'intenzione è quello di restare in questo mondo, magari da dirigente", ha aggiunto Chiellini, parlando del suo futuro. Il difensore ha ripreso gli allenamenti individuali alla Continassa. "Sono stati due mesi difficili e strani. Ho vissuto il primo chiuso nel centro sportivo e in quarantena, poi ho passato un mese con la famiglia. Ho avuto tempo da passare con moglie e figli, forse come non capiterà più. Purtroppo, però, intorno capitavano cose difficili".

E sulla ripresa del campionato Chierllini ha detto, con onetà: "Tutti vorremmo giocare già domani, ma bisogna che ci siano determinate condizioni di sicurezza. Speriamo che si trovi la soluzione più giusta e nei tempi che serviranno".

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium