/ Calcio

Calcio | 23 maggio 2020, 10:00

BARCANOVA, NUOVO PRESIDENTE - E' Enea Benedetto, imprenditore in campo finanziario e digitale

Dopo l'esperienza da giocatore ora un nuovo percorso da patron

BARCANOVA, NUOVO PRESIDENTE - E' Enea Benedetto, imprenditore in campo finanziario e digitale

NUOVO PRESIDENTE AL BARCANOVA: ENEA BENEDETTO

Le parole del nuovo presidente, imprenditore digitale ed ex calciatore del Barcanova: "Dopo quasi trent’anni torno all'Usd Barcanova Calcio.
Ci torno con un ruolo leggermente differente, ma si tratta sempre di “difendere” i colori della maglia a me più cara!
Farò il massimo per riportare in Società gli amici e compagni di tante avventure calcistiche per fare del bene alla collettività, al mio “rione”, alla mia città ma soprattutto ad una grande famiglia, la squadra dell’Unione Sportiva Barcanova.
Ringrazio tutto il direttivo, i soci e gli amici del Barca per questa nomina;
sarà un onore e servirò la mia “famiglia rossoblu” con umiltà, dedizione e responsabilità: valori che mi accomunano a Rosa Racioppi e Pasquale Lionetti,
 ai quali vanno i miei ringraziamenti speciali!".

IL COMUNICATO

"USD Barcanova Calcio ufficializza la modifica della composizione del direttivo societario eleggendo all’unanimità un nuovo presidente, Enea Benedetto, ed ufficializzando il ritorno in società di due storiche figure del calcio piemontese quali Piergiorgio Trombini e Giancarlo Borghetto. Il Barcanova, che festeggia proprio nel 2020 il centenario della sua nascita, riparte quindi con un connubio tra innovazione e tradizione con l’auspicio di riportare nel “rione Barca” di Torino i massimi livelli del calcio riproponendo la formazione sportiva e le vittorie che hanno caratterizzato i primi cento anni di una delle più gloriose società calcistiche d’Italia. Enea Benedetto, cresciuto calcisticamente nel Barcanova e noto imprenditore in ambito di finanziario e digitale – Vectorium.co , BenediX.it , www.TalenTum.world – succede alla presidenza del Dott. Massimo Capricci, dimissionario in Gennaio. Benedetto sarà affiancato dai due vice presidenti, Rosa Racioppi e Giuseppe Sburlati che garantiranno la continuità in ambito istituzionale, educativo e sociale. 

“Il Barcanova è stata una famiglia ed una scuola di vita per me e per centinaia di altri giovani della nostra Regione, in un momento come questo in cui la società necessitava di un rilancio, per affrontare nei migliori dei modi l’ingresso nel suo secondo centennio di storia, mi sono sentito in dovere di contraccambiare il grande affetto e la passione offrendo le mie competenze in ambito sportivo ed imprenditoriale con l’auspicio che tutti quelli che come me hanno amato questa maglia ritornino in questo momento di bisogno a dare una mano alla squadra al fine di riportare il Barcanova al Top del calcio dilettantistico, ricreando il Nostro Barcanova dei bei tempi”: ecco le prime parole di Enea Benedetto in qualità di nuovo presidente del Barca. "Abbiamo condiviso con Rosa Racioppi, Pasquale Lionetti e Piergiorgio Trombini, un progetto di ecosostenibilità che punta a rilanciare la Scuola Calcio ed il rione “Barca” attraverso una serie di azioni in ambito sportivo, educativo e di economia circolare atte a creare il primo progetto di Smart City, proprio partendo dall’impianto sportivo del Barcanova che diventerà non solo un polo sportivo ma altresì una delle Isole Vectorium (isole di produzione energetica da fonti rinnovabili, solare, mini eolico e biomassa)”. 

Il progetto quinquennale della nuova presidenza si basa infatti su tre pilastri programmatici il rilancio sportivo della storica Scuola Calcio del Barcanova, attraverso la nascita della Ercole Rabitti Sport Academy – Accademia che riporterà in auge il metodo educativo e sportivo del grande “maestro” Rabitti, declinandolo con supporti digitali puntando anche su nuove risorse formative – la creazione di una Cooperativa Sportiva Ecosostenibile che permetta alle famiglie, agli imprenditori, ai commercianti ed a tutti gli ex Barca di lavorare insieme al progetto di crescita del quartiere e della squadra ed infine un rilancio sportivo delle squadre perché come ci ha dichiarato il Direttore Generale Piergiorgio Trombini “...al Barcanova, da sempre, seguiamo la filosofia di dei vincenti, ovvero quella della vittoria, che non è solamente importante ma è l’unica cosa che conta! Vittoria significherà anche far crescere grandi giocatori e magari organizzare proprio nell'anno del centenario una Nuova Coppa Primavera in cui, come ai vecchi tempi, per fare tutto ciò speriamo che anche la Regione e la Città di Torino diano il loro contributo”.

Michele Rizzitano

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium