/ Juve

Juve | 08 giugno 2020, 18:40

"Alto Piemonte bis", chiesta la condanna per ex ultrà della Juve

Fabio Germani è imputato a Torino con l'accusa di aver aiutato un presunto boss della 'ndrangheta a inserirsi, alcuni anni fa, nella curva bianconera ed entrare nel business del bagarinaggio

"Alto Piemonte bis", chiesta la condanna per ex ultrà della Juve

Il pg Marcello Tatangelo ha chiesto di condannare un ex ultrà della Juve, Fabio Germani, imprenditore di Chivasso, imputato a Torino con l'accusa di aver aiutato un presunto boss della 'ndrangheta a inserirsi, alcuni anni fa, negli ambienti della curva bianconera ed entrare nel business del bagarinaggio.

L'occasione è stata, oggi, il processo d'appello bis per "Alto Piemonte". Germani, che ha sempre negato ogni coinvolgimento, era stato condannato a quattro anni, cinque mesi e dieci giorni di carcere, ma la Cassazione aveva annullato la sentenza, ordinando un nuovo processo.

Tatangelo ha argomentato la requisitoria con un breve memoriale in cui sono contenute delle intercettazioni telefoniche. In "Alto Piemonte bis" sono imputate una decina di persone per vicende di criminalità slegate da quelle che riguardano la tifoseria juventina.

Dopo gli interventi degli avvocati difensori, il processo è stato aggiornato alla prossima settimana, quando prenderà la parola il legale di Germani, Michele Galasso.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium